rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Resuttana-San Lorenzo

Le vittime denunciarono il pizzo Fermato il presunto mandante

Il fermo della polizia su disposizione della Dda per Michele Pillitteri, titolare di una macelleria nel quartiere Resuttana. Le indagini sono scaturite dopo il tentativo di estorsione a tre negozi di piazza Don Bosco

Il titolare di una macelleria nel quartiere Resuttana, Michele Pillitteri, 52 anni, è stato fermato dalla polizia su disposizione della Dda con l'accusa di essere il mandante di tre tentativi di estorsione riconducibili alla famiglia mafiosa di Resuttana. Al fermo gli inquirenti sono pervenuti sviluppando indagini che erano state avviate dopo la denuncia delle vittime, i gestori di un panificio, un ristorante e di una macelleria a Piazza Don Bosco. I due esattori, Aurelio Valguarnera e Ignazio Romano, imparentato con Pillitteri, erano stati arrestati l'11 maggio scorso dalla polizia mentre chiedevano il pizzo.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le vittime denunciarono il pizzo Fermato il presunto mandante

PalermoToday è in caricamento