rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Via Antonio Cederna

Pizzo Manolfo sbarrato da un cancello, il Comune: "E' abusivo e va rimosso"

Così il settore Edilizia privata in una nota di risposta all'interrogazione del consigliere Susinno: "Non risulta alcuna comunicazione né questo ufficio ha rilasciato titolo edilizio". Per la Regione, in via Cederna accesso consentito "solo a pedoni e bici, no ai mezzi a motore"

Il cancello di via Antonio Cederna che sbarra la strada diretta a Pizzo Manolfo è abusivo. A metterlo nero su bianco è il Comune, più precisamente il Sue (Sportello unico dell'edilizia) in una nota di riscontro all'interrogazione del consigliere Marcello Susinno (Sinistra Comune), che PalermoToday ha potuto visionare. 

Così scrive il dirigente coordinatore Roberto Raineri in un documento "vistato" dall'assessore Vincenzo Di Dio: "Da verifiche al protocollo informatico degli atti non risulta alcuna comunicazione in merito alla installazione del cancello né questo ufficio ha rilasciato alcun titolo edilizio". Motivo per cui, mercoledì scorso, il Sue ha inviato "all'ufficio preposto al controllo del Territorio, per gli adempimenti consequenziali, apposita segnalazione di abusivismo edilizio relativamente alla installazione del cancello al fine di far dismettere le opere realizzate in assenza di titolo edilizio". In sintesi, dunque, per il Comune il cancello collocato dai residenti di via Cederna va tolto.    

Ma facciamo un passo indietro. A inizio dicembre la vicenda dell'accesso negato a Pizzo Manolfo aveva sollevato un vespaio di polemiche, soprattutto da parte di escursionisti, amanti di ciclocross, trekking e semplici cittadini impossibilitati a raggiungere l'area demaniale da via Cederna: una strada distante poche centinaia di metri dal punto vendita Leroy Merlin di viale Regione Siciliana. A far collocare il cancello erano stati gli abitanti delle villette alle pendici di Pizzo Manolfo, con l'obiettivo di scoraggiare il via vai di gente in quella che è una strada privata. Il caso - divampato sui social - è arrivato all'attenzione della polizia municipale, mobilitata proprio dal Sue. Nella loro relazione, i vigili avevano scritto che "la strada non è di proprietà comunale". 

Un successivo accertamento al dipartimento regionale dello Sviluppo rurale e territoriale ha permesso di stabilire che la strada in questione non è nemmeno demaniale. Lo si legge nella nota di risposta al consigliere Susinno, nella quale viene precisato che "l'installazione di recinzioni è inquadrata tra gli interventi di edilizia libera se riguarda fondi rustici"; mentre "risulta soggetta al regime di comunicazione se la recinzione riguarda i fondi con esclusione di quelli rustici". I fondi rustici altro non sono che i terreni destinati alla produzione agricola. Nel caso di via Cederna quindi i residenti avrebbero dovuto presentare apposita comunicazione al Sue per l'installazione del cancello. Cosa che non è avvenuta, come ha ricostruito il dirigente dell'ufficio comunale. 

A mettere un punto fermo su questa storia è però il dipartimento regionale dello Sviluppo rurale e territoriale, chiarendo che "l'accesso al demanio viene consentito solo ai pedoni e alle biciclette per fini escursionistici ed è assolutamente vietato l'accesso a tutti i mezzi a motore non autorizzati". Da un lato viene così garantito agli amanti della natura il libero accesso all'area pubblica demaniale di Pizzo Manolfo; dall'altro lato stoppa l'ingresso in auto o in moto da via Cederna, ad eccezione dei residenti e delle autorità. Ad esempio il corpo forestale.

Una "vittoria" per sportivi e amanti della natura che però, allo stesso tempo, dovrebbe tutelare la quiete dei residenti che hanno chiuso via Cederna per evitare l'invasione selvaggia di auto e moto o degli incivili che abbandonano rifiuti. Staremo a vedere cosa succederà adesso: sulla carta il Comune dovrebbe imporre la rimozione del cancello; i residenti però potrebbero inviare formale comunicazione al municipio per inibire l'accesso alla strada ai veicoli esterni, grantendo comunque un varco per pedoni e biciclette. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzo Manolfo sbarrato da un cancello, il Comune: "E' abusivo e va rimosso"

PalermoToday è in caricamento