Sabato, 24 Luglio 2021
il presidente di Confesercenti Palermo, Mario Attinasi
Cronaca

Confesercenti raccoglie l’appello del questore Cortese: “Imprenditori dicano no al pizzo”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Per i commercianti e gli imprenditori palermitani è arrivato il momento di ribellarsi definitivamente al pizzo. Ha ragione il questore Renato Cortese nel dire che oggi non è più tollerabile piegarsi al racket mafioso, un messaggio che diventa ancor più significativo in un giorno come il 23 maggio che ci ricorda il sacrificio di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e degli agenti della scorta nella lotta alla mafia". Lo afferma il presidente di Confesercenti Palermo, Mario Attinasi, in merito all'appello lanciato da Cortese dopo l’ultima operazione antimafia della polizia. "La nostra associazione è sempre stata in prima linea sul fronte della legalità - aggiunge Attinasi - e per questo è pronta a raccogliere l'appello del questore, facendolo proprio: saremo accanto a chi denuncia, facendo fronte comune con le istituzioni e le associazioni di categoria".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confesercenti raccoglie l’appello del questore Cortese: “Imprenditori dicano no al pizzo”

PalermoToday è in caricamento