Contatore della luce truccato col magnete e pistole in casa: arrestata famiglia

Quattro persone sono finite in manette con l’accusa di furto aggravato. E' il bilancio di un blitz messo a segno dai carabinieri di Misilmeri. Il giudice ha convalidato gli arresti, l'intero nucleo è stato quindi rimesso in libertà

Le pistole sequestrate

Due revolver nascoste in casa, un'abitazione alimentata a "scrocco", quattro persone arrestate con l’accusa di furto aggravato. E' il bilancio di un blitz messo a segno dai carabinieri della stazione di Misilmeri e Godrano durante un servizio finalizzato alla verifica degli allacci abusivi alla rete elettrica.

I militari dell’Arma hanno eseguito un controllo nell’abitazione di un uomo di 66 anni (M.D.F. le iniziali) al termine del quale - spiegano dal comando provinciale - è stata accertata "la presenza di un magnete sul contatore dell’energia elettrica che ne riduceva i consumi di circa il 94% per un danno stimato pari a 15 mila euro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri nel corso della perquisizione in casa hanno inoltre trovato due revolver con relativa matricola: le armi non sono risultate riconducibili a nessuna arma catalogata né tantomeno erano censite nella banca dati. Tutti e quattro i componenti del nucleo familiare sono stati arrestati e portati al Pagliarelli. Il giudice ha convalidato l’arresto e rimesso in libertà i quattro, contestualmente sia il 66enne che il figlio sono stati sottoposti alla misura dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Maestra positiva al Covid e classe d'asilo in quarantena, i genitori: "Comunicazione arrivata tardi"

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

  • Gli insulti, la sparatoria in piazza e la chiamata al 112: "Questa è l'arma con cui l'ho ucciso"

  • Incidente a Boccadifalco, schianto tra 2 auto: tre feriti, uno è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento