rotate-mobile
Cronaca

Ritardi nella fornitura del cloro: piscina comunale chiusa per tutta la mattinata

L'impianto di viale del Fante ha riaperto i battenti alle 13. La protesta di società e atleti: "E' come se un panificio non avesse la farina per impastare e fare il pane". L'assessore allo Sport: "Ci scusiamo per i disagi, che comunque sono stati limitati nel tempo. Problema risolto in tre ore"

Un ritardo nella fornitura del cloro fa slittare l'apertura della piscina comunale. Per tutta la mattinata l'impianto di viale del Fante è rimasto chiuso. L'ingresso infatti è stato autorizzato solo a partire dalle 13.

La temporanea chiusura della piscina ha scatenato la protesta di società e atleti: "La notizia è stata comunicata solo alle 8 del mattino, quando tutte le società erano già pronte per entrare e lavorare - scrive su Facebook Giulia Noera, nuotatrice e coordinatrice cittadina di Italia Viva -. Ma sapete perché la piscina è rimasta chiusa? Perché mancava il cloro. E' come se un panificio non avesse la farina per impastare e fare il pane".  

"Purtroppo l’approvigionamento di cloro è arrivato in ritardo: ci scusiamo per i disagi, che comunque sono stati limitati nel tempo. Il problema è stato risolto in tre ore", risponde l'assessore comunale allo Sport Paolo Petralia Camassa. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritardi nella fornitura del cloro: piscina comunale chiusa per tutta la mattinata

PalermoToday è in caricamento