rotate-mobile
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Viale del Fante

C'è un guasto, nuovamente chiusa la piscina comunale: "I lavori del Pnrr? Si garantisca l'uso di una vasca"

Di fronte a una situazione che rischia di complicarsi a ridosso dell'estate, quando inizieranno opere che dureranno un anno e mezzo, le società di nuoto hanno scritto una lunga lettera al Comune. L'assessore Figuccia convoca una riunione per mercoledì: "Problemi reali e tangibili, stiamo studiando convenzioni coi privati"

Non c'è pace per la piscina comunale. L'impianto di viale del Fante è al momento nuovamente chiuso: domenica scorsa si è verificato l'ennesimo guasto, una tubazione rotta, che ha costretto il Comune a fermare le attività natatorie.

Di fronte a una situazione che rischia di complicarsi a ridosso dell'estate, quando inizieranno i lavori alla piscina previsti nell'ambito del Pnrr, le società che utilizzano l'impianto hanno preso carta e penna e hanno scritto una lunga lettera all'amministrazione comunale. Destinatari: il sindaco Roberto Lagalla, l'assessore allo Sport Sabrina Figuccia e il dirigente del settore Luigi Galatioto. Non è solo questa fase contingente a preoccupare le società di nuoto, ma la prospettiva che per un anno e mezzo - tanto dovrebbero durare i lavori finanziati con 11 milioni del Pnrr - la piscina possa essere off limits. 

Tanto che nella lettera firmata da Waterpolo, Nadir, Telimar, Aquademia, Gifa, Palermo Nuoto, Palermo 90, Pol. Ferrito, Olympia Palermo, Nuotatori 2000, Delfini Blu viene espessamente richiesto al Comune di "adottare un adeguato cronoprogramma dei lavori" e di garantire "comunque l'utilizzo permanente di almeno una vasca".

Si conclude così una missiva in cui vengono messe in fila, una dopo l'altra, tutte le criticità dell'impianto: dalla conduzione degli impianti tecnologici "non assolutamente in linea con le spese sostenute" alle chiusure nei giorni festivi e prefestivi che "rendono più complesso, lungo e oneroso il processo di riscaldamento delle acque nei giorni successivi, oltre a determinare le classiche chiusure dei lunedì mattina", passando per "l'assenza di qualsiasi sistema di sorveglianza" contro "i frequenti atti vandalici e le visite notturne indesiderate". Per non parlare dei periodi di chiusura dovuti alla legionella. 

Se poi ci aggiungiamo anche l'aumento delle tariffe deliberato dalla scorsa amministrazione comunale (+120% per il biglietto di ingresso e +35% dell’affitto degli spazi acqua per le società) ce n'è abbastanza, secondo le società di nuoto, per parlare di "drammatico stato dell'arte" che ha determinato "un crollo trasversale degli iscritti di tutte le discipline, a partire dai corsi di scuola nuoto per bambini".

L'assessore Figuccia non si nasconde dietro il classico dito: "Tutte i problemi sollevati dalle associazioni sportive sono reali e tangibili. Siamo arrivati a questo punto perché negli anni passati non si è fatta la manutenzione ordinaria e ora tutto è diventato straordinario. l’impianto di viale del Fante è uno dei peggiori 'malati cronici' della città, che questa amministrazione ha ereditato in condizioni di sfacelo e con impianti in pessimo stato e che funzionano un giorno no e l’altro neanche. Oggi l'impianto sta in piedi solo per la grande buona volontà di tutti. Condivido quasi del tutto la lettera aperta scritta dai club palermitani, che da anni vivono sulla loro pelle le drammatiche condizioni della piscina. Stiamo mettendo 'toppe' a destra e a manca, è ovvio che la svolta ci sarà solo con interventi radicali. Ovvero attuando i progetti previsti nel Pnrr, ben 11 milioni che restituiranno dignità alla nostra splendida piscina comunale".

Intanto l'assessore ha convocato le società firmatarie della lettera recapitata oggi al Comune giovedì alle 15 a Palazzo Galletti. "Ci sarà pure il capo area Galatioto e il capo impianto Sparacio, stiamo studiando anche la possibilità di convenzioni con piscine private per il periodo in cui ci saranno i lavori nell'impianto di viale del Fante", conclude Figuccia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'è un guasto, nuovamente chiusa la piscina comunale: "I lavori del Pnrr? Si garantisca l'uso di una vasca"

PalermoToday è in caricamento