Cronaca

Senza patente, evade dai domiciliari e sperona auto della polizia: arrestato

L'uomo ha pure investito un centauro, mentre fuggiva dopo aver urtato una vettura della polizia penitenziaria in viale Michelangelo. Rintracciato, era sottoposto alla misura cautelare e gli era stato ritirato il documento di guida

Evade dai domiciliari, urta accidentalmente una vettura della polizia penitenziaria, scappa e investe un uomo in sella ad un ciclomotore. Il tutto con la patente che gli era già stata ritirata. Se non è un record di reati commessi tutti insieme poco ci manca. Ieri pomeriggio la polizia municipale ha arrestato M.C. pregiudicato di 45 anni, che nella giornata di giovedì aveva prima speronato con la propria auto una vettura della polizia penitenziaria e poi, durante l'inseguimento da parte di quest'ultima, tamponato un ciclomotore causando al centauro ferite guaribili in 30 giorni. Dopo aver speronato accidentalmente la vettura della polizia penitenziaria all'incrocio fra via Cruillas e Viale Michelangelo, l'uomo si era infatti dato alla fuga, investendo un ulteriore veicolo e omettendo di prestare soccorso al conducente ferito.

 
Dopo esser riuscito a fuggire, l'uomo è stato rintracciato grazie alla targa della sua autovettura, intestata ad un parente defunto. Nel corso dell'indagine, cui ha collaborato la polizia, è emerso che l'uomo non avrebbe potuto essere alla guida, in quanto sottoposto a misura degli arresti domiciliari e perché la sua patente era stata ritirata per fatti precedenti. L'uomo è stato quindi segnalato all'Autorità giudiziaria per il reato di evasione e per gli ulteriori reati commessi durante la fuga. Il magistrato di turno ha quindi disposto la custodia in carcere fino alla data del processo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senza patente, evade dai domiciliari e sperona auto della polizia: arrestato

PalermoToday è in caricamento