Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca

Il maledetto asfalto di viale Regione e la tragica coincidenza: Pietro e Raimondo morti nello stesso giorno

Lo schianto che è costato la vita al 44enne e la beffa del destino: un altro 30 novembre (del 2007) fu fatale a un ragazzo di 19 anni. I due incidenti sono avvenuti nello stesso tratto

L'incidente di ieri

Pietro e Raimondo. Un destino crudele. La loro vita si è spezzata all'improvviso nello stesso punto, lo stesso giorno. La morte di Pietro Brasile, il motociclista che ieri ha perso la vita in viale Regione Siciliana mentre era in sella a una Ducati Monster nera, di fronte al carcere Pagliarelli, riporta alla mente un'altra tragedia palermitana. Quella di Raimondo Riccardi, 19 anni. Anche lui morto mentre era in sella alla sua moto. 

Si schianta con la moto in viale Regione, muore a 44 anni

Era un altro 30 novembre, era il 2007, 11 anni fa. Stesso luogo: viale Regione, all'altezza di via Gustavo Roccella, nella carreggiata in direzione Trapani. Anche in quel caso la mattina stava diventando pomeriggio. Poi lo schianto, il buio, la tragedia. Raimondo era un ragazzo con tutta la vita spalancata davanti a sé. Quella disgrazia riaprì pesanti interrogativi sulle condizioni delle nostre strade, sull'asfalto di viale Regione, che si conferma arteria ad alto tasso di mortalità.

Quel giorno gli amici più cari di Raimondo, quelli cresciuti con lui, poche ore dopo lo scontro fatale, decisero di rendergli un ultimo omaggio dedicandogli uno striscione. C'era la faccia di Raimondo, nel cuore della sua adolescenza. C'è ancora la faccia di Raimondo: il suo ricordo è rimasto per tutti questi anni appeso a un albero, lungo l'aiuola spartitraffico di viale Regione, proprio nel tratto di strada dove ha perso la vita.

 

Migliaia di palermitani ricorderanno per sempre quel lenzuolo bianco che ieri copriva il corpo ormai senza vita di Pietro Basile, sull'asfalto della affollatissima circonvallazione. La disperazione, le ambulanze, una moto per terra. Pietro era in sella a una Ducati Monster, Raimondo era alla guida di una Honda Chiocciola 150. Si è schiantato contro una betoniera e dopo essere scivolato sotto le ruote del mezzo pesante è morto. Sul colpo. Come Pietro Brasile. L'ultima vittima di viale Regione, sullo stesso maledetto asfalto. Una vita spezzata all'improvviso. Proprio ieri, nell'ultimo giorno di novembre, il mese in cui la natura coglie gli ultimi lampi di bellezza della terra che si prepara a morire. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il maledetto asfalto di viale Regione e la tragica coincidenza: Pietro e Raimondo morti nello stesso giorno

PalermoToday è in caricamento