Sit in degli operatori del 118: "Per noi ambulanze rotte e poche protezioni anti Covid"

I lavoratori aderenti a Confintesa Sanità, Cobas e Orsa si sono trovati in piazza Ziino, sede dell'assessorato regionale alla Sanità: "Sono problematiche più volte segnalate, senza però avere ricevuto risposte"

I partecipanti alla manifestazione

Ambulanze del 118 perennemente in riparazione e con più di 280 mila chilometri e mancanza dei dispositivi di protezione individuale anti Covid. Sono solo due delle lamentele avanzate dai lavoratori del 118 aderenti a Confintesa Sanità, Cobas e Orsa che stamani hanno dato vita a un sit in in piazza Ziino, dove ha sede l'assessorato regionale alla Sanità. I lavoratori denunciano anche "la mancanza di informazioni e di certezze circa i tempi e le modalità del tanto decantato bonus Covid e la cattiva gestione dei centri di sanificazione" dei mezzi.

"Sono problematiche più volte segnalate, senza però avere ricevuto risposte. Per questo oggi scendiamo in piazza", dicono Domenico Amato, segretario regionale Confintesa Sanità Sicilia, Raffaele Faraci, responsabile regionale Cobas 118 P.I. e Cristian Anastasi, delegato regionale Orsa sanità comparto 118. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento