menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"La stabilizzazione è stata bloccata": i dipendenti del Comune scendono in piazza

Il sit in è stato indetto da Uil, Csa, Diccap, Alba, Cub e Cobas. "C'è una grave disattenzione - dicono - nei confronti dei dipendenti comunali. Non ci sono risposte sui precari, sugli ex lsu"

"C'è una grave disattenzione nei confronti dei dipendenti comunali. Non ci sono risposte sui precari, sugli ex lsu": è la denuncia dei dipendenti comunali, che sono scesi in piazza per un sit in indetto da Uil, Csa, Diccap, Alba, Cub e Cobas.

“Si è di fatto bloccato il percorso per la stabilizzazione degli Lsu – spiega Nicola Scaglione segretario provinciale del sindacato Csa  – Lo scorso dicembre era stato sottoscritto l’accordo economico che prevedeva entro febbraio a distribuzione delle economie ai lavoratori. Ma ad oggi nulla è successo. E i lavoratori attendono ancora il pagamento e non si comprende perché la Ragioneria Generale ad oggi non abbia provveduto a liquidare quanto dovuto”.

protesta_comune2-2“Non si è ancora in possesso dei documenti contabili relativi al fondo efficienza servizi 2016 e l’Amministrazione comunale non ha provveduto a convocare le organizzazioni sindacali – dice Ilioneo Martinez segretario provinciale della Uil Fp – Registriamo una grave disattenzione dell’amministrazione verso i dipendenti comunali.  Non ci sono risposte sui precari, sugli ex lsu. Chiediamo risposte certe all’amministrazione”.

I dipendenti comunali “non tollerano più questo atteggiamento da parte del Comune che ha dimostrato in tutti i modi di non avere a cuore il futuro dei propri dipendenti decidendo di non investire sugli stessi – conclude Giuseppe Badagliacca segretario provinciale del Csa – e di non programmare uno sviluppo della città partendo dalla garanzia e dalla qualità dei servizi fruibili da tutti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento