"Il pagamento degli straordinari è un diritto", sit in degli operatori del 118

La manifestazione è stata indetta dai Cobas con la collaborazione del Movimento Unito dipendenti 118 Sicilia. I lavoratori si sono ritrovati in piazza Ziino, davanti alla sede dell'assessorato regionale alla Salute

Sit in degli operatori del 118

Operatori del 118 in piazza stamani per chiedere che la Regione "esca dall'immobilismo e adotti interventi concreti a tutela dei lavoratori". In particolare, si chiede il pagamento degli straordinari. "Richieste - spiegano i manifestanti - già avanzate nei mesi scorsi, ma per le quali non abbiamo ottenuto risposta. Se si continuerà su questa linea, procederemo a una vertenza legale". Il sit in è stato organizzato dai Cobas con la collaborazione del Movimento Unito dipendenti 118 Sicilia.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Maestra positiva al Covid e classe d'asilo in quarantena, i genitori: "Comunicazione arrivata tardi"

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

  • Gli insulti, la sparatoria in piazza e la chiamata al 112: "Questa è l'arma con cui l'ho ucciso"

  • Incidente a Boccadifalco, schianto tra 2 auto: tre feriti, uno è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento