Cronaca Tribunali-Castellammare / Piazza Marina

Paradosso piazza Marina, Alotta (Pd): "Troppi pass per i residenti, posteggi inutilizzati"

Il Comune "esagera" con le assegnazioni dei pass per i residenti della zona: 591 a fronte di 660 posti auto a disposizione. Presentata interrogazione: "Troppi parcheggi restano inutilizzabili la sera, fioccano le multe e tanti locali rischiano di chiudere". La risposta del Comune

Piazza Marina

Rischia di diventare un paradosso la vicenda di piazza Marina. In un centro storico sempre più "arido" di posteggi succede che il Comune "esagera" con le assegnazioni dei pass per i residenti della zona. Cinquecentonovantuno pass per gli abitanti di piazza Marina, a fronte di 660 posti a disposizione. Che "tradotto" vuol dire che tanti parcheggi (69 per essere precisi) restano inutilizzabili la sera, perché riservati solo a chi risiede nei paraggi. Così sempre più spesso succede che i clienti dei locali - ancora ignari del provvedimento scattato negli scorsi mesi - trovino delle "sorprese" sui parabrezza della loro auto. "Con grave danno per le attività economiche", attacca il consigliere del Partito democratico Salvo Alotta. Sì, perché la zona nelle ore serali e notturne pullula di vita, tra ristoranti, pub, pizzerie e luoghi consacrati allo svago. Intrattenimento e lavoro, con centinaia di persone impegate quotidianamente.

Un indotto economico da tutelare per Alotta, che punta il dito contro la recente ordinanza del Comune che ha assegnato centinaia di posti ai residenti che però restano in buona parte inutilizzati. "Mentre i giovani, i turisti e i cittadini - sbotta il consigliere - non possono parcheggiare o vengono multati. Le sanzioni infatti fioccano con regolarità. A pagarne le conseguenze sono i titolari delle attività nella zona. Qua il commercio rischia di affondare, e i locali di ristorazione e intrattenimento sono costretti a licenziare". Una situazione paradossale - dice Alotta - perché l'ordinanza parla di "sostegno dello sviluppo del turismo e delle attività economiche, con chiaro riferimento alle decine di attività commerciali tra pub, luoghi di ritrovo e pizzerie...".

Sulla vicenda il consigliere ha presentato un'interrogazione. Il riferimento è alla regolamentazione della sosta veicolare tra piazza Marina, salita Partanna, salita dell'Intendenza e via della Regia Zecca. Il Comune sostiene di avere deciso il numero dei pass soltanto dopo avere ascoltato le richieste dei residenti delle strade limitrofe. "Vorrei sapere inoltre perché sono stati riservati dei posti per l'ufficio di gabinetto del sindaco", ha attaccato Alotta.

L'assessore comunale alla Mobilità Giusto Catania ha replicato al consigliere, ammettendo che sì, "il numero degli stalli è 660 e i pass rilasciati ai residenti è 591 per un numero totale di 1.645 nuclei familiari". Precisando anche che "le aree di sosta riservate agli automezzi dell'ufficio di gabinetto del sindaco adesso avranno una nuova regolamentazione". Che prevede lo spostamento dei posti poiché effettivamente l'area precedentemente assegnata ricadeva all'interno di piazza Marina. La nuova zona è stata individuata in prossimità del vicolo della Neve all'Alloro. 

Nella foto Salvo Alotta

alotta-3

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paradosso piazza Marina, Alotta (Pd): "Troppi pass per i residenti, posteggi inutilizzati"

PalermoToday è in caricamento