L'albero più grande d'Europa "ferito", crolla un ramo del ficus di piazza Marina

Il distacco non ha causato danni a persone o cose, tranne che alla cancellata del giardino Garibaldi. L'assessore Marino: "Il fenomeno è noto come 'summer branch drop', cioè schianto estivo di una branca. E' probabilmente legato a variazioni di temperatura e umidità, ma non si può prevedere"

Il Ficus di piazza Marina

Un ramo di grandi dimensioni è "collassato" stamani dal maestoso ficus di piazza Marina. Il distacco fortunatamente non ha causato danni a persone o cose, tranne che alla cancellata del giardino Garibaldi all'interno del quale si trova lo storico albero bicentenario.

"Si tratta di un fenomeno noto agli specialisti dei ficus monumentali in tutto il mondo - spiega l'assessore comune al Verde Sergio Marino -. Si definisce 'summer branch drop' cioè schianto estivo di una branca. E' probabilmente legato a squilibri idrici legati alle variazioni repentine di temperatura e umidità, ma nessuno studio ne ha bene individuato le cause ed eventuali sintomi preventivi. A Palermo era già successo qualche anno fa in un ficus posto davanti alla Fiera, all'ingresso della Favorita".

"Proprio temendo questo - sottolinea Marino - gli interventi sull'albero di piazza Marina realizzati lo scorso anno mirano favorire la stabilità delle branche laterali dell'albero aiutando le radici aeree ad ancorarsi al suolo (sono stati creati ad hoc alcuni nuovi cercini nel suolo) e sostenere le branche". Il ficus macrophylla - con un'altezza di più di trenta metri e una circonferenza che supera i venti - è l'albero più grande d'Europa. Nel 1863 l'architetto Filippo Basile progettò e costruì sul piano di piazza Marina il giardino Garibaldi, tipico esempio di giardino all'Inglese. Il ficus è stato inserito nell'elenco degli alberi monumentali italiani.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento