"Struttura esterna abusiva", blitz della polizia in piazza Magione: scatta sequestro

Gli agenti sono intervenuti in un pub e in un ristorante di piazza Sant'Euno. Nel mirino è finito il Ciaka. Nei confronti del titolare sono state elevate sanzioni per diverse violazioni

L'intervento della polizia alla Magione

Operazione della polizia alla Kalsa che ha controllato due locali nella zona della Magione, area "calda" sul fronte della movida. Gli agenti sono intervenuti in un pub e in un ristorante in piazza Sant'Euno. Nel mirino il Ciaka di piazza Magione. L’attività ispettiva - mirata al contrasto dell’abusivismo commerciale, con accertamenti di natura amministrativa - ha fatto emergere delle irregolarità. "Per quanto riguarda il pub - hanno spiegato dalla questura - gli accessi amministrativi effettuati hanno fatto rilevare una non conformità alla Dia sanitaria, che è stata rilevata dal personale dell’Asp". E' cosi scattata la relativa sanzione di duemila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In relazione al ristorante - spiegano dagli uffici di polizia - invece è stata riscontrata la presenza di una struttura esterna di pertinenza del locale, estesa per circa 50 metri quadrati su suolo pubblico, risultata abusiva e pertanto sottoposta a sequestro preventivo. Nei confronti del titolare sono state elevate sanzioni per diverse violazioni, quali occupazione abusiva di suolo pubblico, violazioni al regolamento comunale sui dehors e somministrazione non autorizzata di alimenti e bevande all’esterno del locale, per un totale di circa 2.500 euro. Il titolare è stato, inoltre, deferito all'autorità guidiziaria in relazione alla violazione degli articoli 633 e 639 bis c.p. per invasione di terreno pubblico, nonché per aver deturpato cose di interesse storico artistico (basole del terreno dove erano affogati i perni di una struttura tipo dehors abusiva) e danneggiamento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento