Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Piazza Magione

Controlli e sanzioni contro gli incivili, in piazza Magione torna la pace: "Grazie al questore"

Da quasi due mesi, dopo un'aggressione contro la polizia, la zona è presidiata costantemente. Il comitato di residenti: "Adesso è vivibile, si può passeggiare serenamente e questo è frutto del dialogo franco e continuo con Laricchia che ha accolto le nostre proposte"

C'è voluto un presidio costante da parte delle forze dell'ordine, ma a quasi due mesi dalla sassaiola contro la polizia e anche dalla protesta dei residenti per chiedere più sicurezza e decoro, piazza Magione è tornata in mano ai cittadini, uno spazio - bellissimo - in cui si può fare una passeggiata senza essere coinvolti in risse o travolti da scooter e incivili. E' il frutto di un intervento voluto dal questore, Leopoldo Laricchia, che ha deciso di lavorare a stretto contatto con le persone che in quella piazza vivono e che, per riprendersela, come anticipato da PalermoToday, hanno deciso di creare un comitato.

"In tutte queste settimane - spiega Daniela Macaluso, rappresentante del Comitato Piazza Magione - la zona è stata presidiata continuamente dalle forze dell'ordine e gradualmente è ritornata la calma e la serenità. Vogliamo ringraziare il questore, che proprio ieri ha voluto incontrarci per fare il punto della situazione. Ha sempre ascoltato le nostre proposte, nell'ambito di un dialogo franco e aperto con noi cittadini attivi".

L'editoriale: "La Magione deturpata e Palermo in mano a orde di incivili"

Quello della questura è stato un intervento straordinario per riportare l'ordine in una zona (ma non è l'unica a Palermo) in cui le cose stavamo decisamente sfuggendo di mano, culminando il primo giugno in una sassaiola e in un lancio di bottiglie contro i poliziotti che erano arrivati per sedare una rissa. La goccia che aveva fatto traboccare il vaso e che aveva fatto scattare un piano per la sicurezza nella zona. "Un piano straordinario - dice Macaluso - non può durare per sempre, ma il questore ci ha assicurato che ci saranno controlli dinamici continui, nell'ambito di un progetto più vasto per garantire la sicurezza e migliorare la vivibilità in tutta la città. La speranza è di far desistere da comportamenti poco conformi al vivere civile".

Intanto il Comitato ha realizzato il suo logo (nella foto) e sta intrecciando contatti con associazioni (come Handala), scuola ed esercenti per avviare tutta una serie di progetti per rendere viva, ma in modo sano, piazza Magione.
 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli e sanzioni contro gli incivili, in piazza Magione torna la pace: "Grazie al questore"

PalermoToday è in caricamento