rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca Casteldaccia

Scoperta una piantagione di marijuana in un casolare di Casteldaccia, scattano due arresti

I carabinieri hanno scovato una serra con circa 300 arbusti in un edificio disabitato lungo la provinciale 61 che era alimentata con un allaccio abusivo alla rete elettrica. In manette Raffaele La Duca e Antonino Seimilia, di 41 e 25 anni

Una piantagione di marijuana è stata scoperta dai carabinieri della stazione di Bagheria in un edificio disabitato lungo la strada provinciale 61 di Casteldaccia. Una serra, alimentata con un allaccio abusivo alla rete elettrica, composta da circa 300 piante di canapa indica, di cui si sarebbero presi cura Raffaele La Duca, 41 anni, e Antonino Seimilia, di 25, che sono stati per questo arrestati.

Le contestazioni sono di coltivazione illecita di sostanze stupefacenti e furto aggravato di energia elettrica. La serra sarebbe stata allestita in due stanze dell'edificio e attrezzata con sistemi di illuminazione, riscaldamento e areazione. Le piante sono state sequestrate, in attesa delle analisi scientifiche, mentre l'arresto dei due indagati è stato convalidato dal gip di Termini Imerese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta una piantagione di marijuana in un casolare di Casteldaccia, scattano due arresti

PalermoToday è in caricamento