Cronaca Borgo Nuovo

Una botola segreta e nello scantinato spunta una piantagione di marijuana: scatta un arresto

Il blitz della guardia di finanza in un condominio di Borgo Nuovo. I militari sono stati insospettiti da un allaccio abusivo alla rete elettrica e, seguendo i cavi, hanno scoperto l'accesso al piano inferiore. Il fiuto di due pastori tedeschi, Haira e Ikay, ha portato alla scoperta della coltivazione. Ai domiciliari un uomo di 54 anni

Ad insospettire la guardia di finanza sono stati dei cavi elettrici, utilizzati per un allaccio abusivo. Poi è bastato il fiuto di Haira e Ikay, due pastori tedeschi della compagnia di Punta Raisi, per scoprire una piantagione di marijuana, con 174 piante, nello scantinato di un palazzo di Borgo Nuovo. Una coltivazione, con lampade, ventilatori e condizionatori, che sarebbe stata curata da T. G., 54 anni, con precedenti specifici, che è stato così arrestato.

Il blitz nel condominio è stato eseguito dai finanzieri del secondo nucleo operativo metropolitano del Gruppo Palermo. I militari, dopo aver notato l'allaccio abusivo alla rete elettrica, hanno seguito i cavi e sono entrati nel palazzo di Borgo Nuovo. Dopo l'arrivo dell'unità cinofila, è stata poi scoperta una botola nel parcheggio che consentiva di accedere ad un piano inferiore. Qui è stata trovata la piantagione e tutta l'attrezzatura necessaria per favorire la crescita rigogliosa della marijuana. 

T. G., che secondo gli investigatori si sarebbe occupato della coltivazione, è stato quindi bloccato e ora si trova agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una botola segreta e nello scantinato spunta una piantagione di marijuana: scatta un arresto

PalermoToday è in caricamento