Cronaca

Altofonte, piantagione di marijuana a conduzione familiare: 4 arresti

Erano tutti parenti: i carabinieri li hanno scoperti mentre innaffiavano le piante. Ottanta gli arbusti trovati, nascosti tra limoni e arance. Circa 100 mila euro il valore complessivo

Uno degli arbusti scoperti dai carabinieri

Una piantagione di marijuana a conduzione familiare, nascosta tra gli agrumi, è stata scoperta ad Altofonte dai carabinieri di Monreale, che hanno arrestato quattro persone, tutte appartenenti tutte ad un'unica famiglia. La coltivazione, segnalata dall'equipaggio di un elicottero dei carabinieri, era costituita da 80 arbusti di cannabis della
varietà "Moby Dick", che crescevano tra aranci e limoni in un terreno di contrada Valle del Fico.

I militari, appostati nella zona camuffati da escursionisti, hanno atteso l'arrivo dei coltivatori che sono stati fermati mentre si apprestavano ad innaffiare. Gli arrestati sono V. R., 54 anni, suo nipote F. S., 35 anni, suo suocero S. S., 65 anni, e suo cognato G. L. P., 45 anni. La piantagione, del valore stimato di centomila euro, è stata bruciata con l'assistenza della Protezione civile. Qualche giorno fa, gli stessi militari avevano scoperto un'altra piantagione di marijuana nelle campagne di San Cipirello.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altofonte, piantagione di marijuana a conduzione familiare: 4 arresti

PalermoToday è in caricamento