Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Pallavicino / Via Patti

Scoperta una piantagione di canapa indiana nel cuore di Pallavicino: denunciato un uomo

E' risultato decisivo, ai fini della buona riuscita dell'operazione, lo scrupoloso pattugliamento del territorio effettuato dalle volanti di zona la scorsa notte nei pressi di via Patti

La piantagione sequestrata

Scoperta e sequestrata una piantagione di canapa indiana nel cuore di Pallavicino. E' risultato decisivo, ai fini della buona riuscita dell'operazione, lo scrupoloso pattugliamento del territorio effettuato dalle 'volanti di zona' della polizia la scorsa notte. "Un intervento - dicono dalla questura - che ha portato ad un sorprendente esito: il ritrovamento di una piantagione di canapa indiana a cielo aperto nei pressi di via Patti".

In azione gli agenti dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico "che hanno seguito la scia di un odore inconfondibile che li ha portati a ridosso di un appezzamento di terreno delimitato da un cancello chiuso - raccontano dalla questura -. All’interno di quel terreno era già visibile una vistosa pianta di marjuana. Mentre gli agenti si apprestavano ad eseguire controlli più accurati (per questo è stato rotto anche un lucchetto) e il personale del Gabinetto regionale di polizia scientifica ispezionava i luoghi, è arrivato un uomo che ha affermato di essere il proprietario del terreno, rendendo spontanee ammissioni sulla coltivazione illecita".

L’uomo ha portato gli agenti all’interno di una stalla dove si trovavano 73 porzioni di rami con inflorescenze di canapa, lunghi circa 40 centimetri, appesi ad un filo e lasciati ad essiccare. Sul terreno, invece, c'erano 4 piante di canapa, alte 2,5 e larghe 1,5 ed altri arbusti parzialmente essiccati. I luoghi sono stati posti sotto sequestro ed il proprietario denunciato a piede libero. Sono in corso indagini per identificare eventuali complici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scoperta una piantagione di canapa indiana nel cuore di Pallavicino: denunciato un uomo

PalermoToday è in caricamento