rotate-mobile
Cronaca Petralia Sottana

Piano Battaglia, impianti di risalita non ancora pronti: mancano gli ultimi passaggi burocratici

In questa prima metà di settimana girandola di collaudi e verifiche. "E' tutto in ordine - dicono dall'ente Parco delle Madonie - siamo al rush finale, poi potremo accogliere finalmente anche gli sciatori"

Una tre giorni di verifiche e collaudi per gli impianti di risalita sotto l'egida dei responsabili dell'Agenzia nazionale per la sicurezza delle Ferrovie e delle Infrastrutture stradali e autostradali (Ansfisa) terminata nella giornata di mercoledì. Oltre alle maestranze della Palermo Energia, erano presenti i responsabili della Città Metropolitana e dell'ente Parco delle  Madonie. 

"E' tutto in ordine e si aspettano gli ultimi due passaggi burocratici previsti dalle normative in materia, che potrebbero avvenire nei prossimi giorni - dicono dall'ente Parco delle Madonie -. Da quel momento Piano Battaglia sarà pronta ad accogliere turisti e finalmente anche gli sciatori".

Dice il commissario Caltagirone: "Vi è stato un momento in cui l'effettiva apertura degli impianti, mi sembrava molto lontana. Oggi posso con certezza constatare lo stato dell'arte che è il risultato di un lungo ed elaborato lavoro dell'apparato organico della struttura, sopra tutti la Città Metropolitana e Palermo Energia. Un'infrastruttura sportiva, questa, che  può essere motivo di orgoglio per il territorio, che, sono certo, riuscirà a catalizzare l'attenzione dei numerosi amanti della montagna. Un altro passo avanti per il turismo nel Parco delle Madonie".                                

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano Battaglia, impianti di risalita non ancora pronti: mancano gli ultimi passaggi burocratici

PalermoToday è in caricamento