Piano Battaglia, c'è Orlando: "Impianti resteranno aperti tutto l'anno"

Strutture di risalita prese d'assalto. La visita lampo del sindaco della città metropolitana: "Si segnano punte giornaliere festive pari a 7.000-8.000 presenze"

Il sindaco Metropolitano Leoluca Orlando con il Sindaco di Petralia Sottana Santo Inguaggiato ha visitato oggi gli impianti di risalita della Amministrazione della Città metropolitana gestito dalla società Piano Battaglia.

"In questa splendida località - ha dichiarato Orlando - si segnano punte giornaliere festive pari a 7000/8000 presenze ben gestite dagli impianti: un dato molto incoraggiante per lo sviluppo del comprensorio madonita, in chiave turistica e sportiva. Questi splendidi impianti di risalita potranno essere utilizzati tutto l'anno per promuovere un escursionismo sostenibile".

Orlando ha potuto verificare il lavoro svolto dalla Protezione civile, dalla polizia provinciale, dalla locale stazione dei carabinieri e dal soccorso della Guardia Forestale per la sicurezza delle migliaia di fruitori degli impianti, ed a loro ha espresso il proprio ringraziamento e apprezzamento. Il Professore ha promesso l'apertura degli impianti anche fuori stagione. "In tal senso nelle prossime settimane e di intesa con il sindaco Inguaggiato e con gli altri sindaci madoniti - ha chiuso Orlando - promuoveremo una conferenza di servizi con enti pubblici, istituzioni e operatori  per avviare un monitoraggio e una programmazione organica di sviluppo territoriale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da oltre un giorno, 29enne trovato morto sotto il ponte di via Oreto

  • Incidente alla Favorita, auto si schianta contro un albero: un morto e una ferita grave

  • Calcio palermitano in lutto, è morto Carmelo Bongiorno

  • Reddito di cittadinanza, parte la fase 2: i lavori socialmente utili diventano obbligatori

  • Blitz antimafia a Belmonte Mezzagno, quattro arresti: "In carcere il nuovo capo"

  • Spopola a Palermo la truffa dello specchietto: "Piovono segnalazioni..."

Torna su
PalermoToday è in caricamento