rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Piana degli Albanesi

Conferimento 24 ore su 24 e pesatura dei rifiuti, Piana degli Albanesi guarda al futuro per la differenziata

Il progetto è stato depositato al ministero della Transizione ecologica nell'ambito di un bando finanziato con i fondi del Pnrr. Il centro è previsto al posto di un vecchio parcheggio inutilizzato

A Piana degli Albanesi un moderno centro comunale di raccolta differenziata dei rifiuti al posto di un vecchio parcheggio inutilizzato. E' l'ambizioso progetto che su iniziativa del sindaco Rosario Petta e il supporto tecnico dell'Agenzia di sviluppo del Mezzogiorno presieduta da Giuseppe Sciarabba è stato depositato al ministero della Transizione ecologica nell'ambito di un bando finanziato con i fondi del Pnrr che per le regioni del Sud prevede interventi per 90 miliardi di euro con l'obiettivo di migliorare e meccanizzare la rete di raccolta differenziata dei rifiuti urbani.

Il centro raccolta che il comune arbëreshë in provincia di Palermo aspira a realizzare prevede un investimento da quasi 1 milione di euro su un'area di 1.239 metri quadrati. Oltre alle attività di conferimento “tradizionali” con operatori ecologici appositamente formati, il centro avrà anche l’accesso informatizzato ed automatizzato per consentire ai cittadini il conferimento 24 ore su 24 utilizzando isole ecologiche dotate di sistemi di riconoscimento dell’utenza con individuazione e pesatura dei rifiuti e un sistema di registrazione di ogni conferimento, oltre naturalmente alla consegna tradizionale all’operatore. Un info-point guiderà i cittadini nell'utilizzo del servizio, anche per la distribuzione e/o sostituzione delle attrezzature per la raccolta.

"L'intervento - spiega Sciarabba - potrà contribuire a prevenire e ridurre l'inquinamento urbano, raggiungendo gli obiettivi ambientali previsti dal bando ministeriale che guardano alla transizione ecologica verso un’economia circolare. In questa direzione, nel centro si prevede la realizzazione di un impianto fotovoltaico che permetta di essere ad energia quasi zero. L’impianto - conclude Sciarabba - è stato infatti progettato per produrre un'energia che bilanci i flussi consumati dai diversi impianti disponibili nell’area".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conferimento 24 ore su 24 e pesatura dei rifiuti, Piana degli Albanesi guarda al futuro per la differenziata

PalermoToday è in caricamento