Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Al "borgo" San Giovanni il convegno "Dalla tradizione allo sviluppo sostenibile"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sabato 11 novembre 2017, nel ”Borgo" di San Giovanni (Petralia Soprana) e nel quadro delle iniziative 2017 di "Gust’Art - A tavula è Trazzera" - II edizione, si svolgerà il convegno "Dalla tradizione allo sviluppo sostenibile" finalizzato al recupero e rilancio delle tradizioni agroalimentari del territorio.

Si tratta di un’occasione per recuperare le origini culturali di uno stile di vita mediterranea che “il vero borgo” è capace di rappresentare. Fortemente voluto dalle Comunità di Verdi e di San Giovanni, sarà momento di incontro e confronto tra i produttori, gli esperti del settore, gli accademici, gli operatori economici, i soggetti istituzionali e il privato sociale. 

L'evento, previsto presso l’Azienda agrituristica Masseria San Giovanni Sgadari, racconterà ai suoi ospiti/visitatori le specificità del Borgo per "portare in scena” un modello agreste, rurale, sostenibile, salutare e naturalmente biologico. Esso nasce per promuovere il territorio e valorizzarne le eccellenze culturali, materiali ed immateriali, quali il paesaggio, i prodotti agroalimentari e le tradizioni enogastronomiche del territorio.

Il percorso vuole esaltare il “valore comunitario” del Borgo con i suoi bagli antichi, le vie di collegamento, la tradizione enogastronomica, gli usi e i costumi che si tramandano di generazione in generazione. Sarà l'occasione per tracciare un progetto di sviluppo sostenibile che, partendo dal passato, quindi dalla tradizione, possa celebrare il presente, con le risorse locali e guardare al futuro fatto di ricerca e innovazione, senza perdere l’identità.

L’iniziativa, proposta dall’Associazione produttori Borgo Verdi, ha come partners l’azienda Agroverdi, l’Idimed (Istituto della dieta mediterranea), il Parco delle Madonie, il Gal Madonie, l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Sicilia “A. Mirri”, l’associazione Ecoborgo, la condotta Slow Food Alte Madonie, l’associazione Coltivare Bio Naturale, Gusto di Campagna, Lurss e Sicilia Agricoltura.

Programma
ore 10 - registrazione e accoglienza dei partecipanti.

Interventi:
Alessandro Ficile - Pres. So.svi.ma;
Carapezza Giuseppe - Commissario Parco delle Madonie;
Santo Scarpello, poeta popolare, (leggerà alcune poesie tratte da una sua pubblicazione);
Calogero Sabatino - Ass. Produttori Borgo Verdi (presenterà l’evento Gust’Art “A tavula è Trazzera” con documenti: foto e video);
Etta Sgadari - Azienda Agrituristica. Masseria S. Giovanni Sgadari;
Chef Diego Landi - Ristorante A Fuoco Lento;
Luigi Rotondo - Associazione. Coltivare Bio Naturale;
Carmelo Giunta- Condotta Slow Food Madonie;
Maria Grazia Pavone - Gusto di campagna;
Mario Liberto - Sicilia Agricoltura;
Nino Sutera - Libera Università Rurale dei Saperi e dei Sapori;
Aldo Migliazzo - Istituto Zooprofilattico di Palermo;
Modera: Francesca Cerami - Idimed.

ore 13 – chiusura dei lavori con aperitivo mediterraneo.

Ingresso libero, gradita registrazione mediante email e/o telefonata a: Calogero Sabatino 3687682383 -  Saro Lodico  3283363712.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al "borgo" San Giovanni il convegno "Dalla tradizione allo sviluppo sostenibile"

PalermoToday è in caricamento