rotate-mobile
Cronaca Zisa

Aggressione razzista alla Zisa, condannato a 14 anni figlio del boss

Salvatore Di Giovanni, figlio del reggente di Porta Nuova, è stato ritenuto colpevole in primo grado. E' accusato di avere ordinato e partecipato al pestaggio di due cingalesi il 18 ottobre del 2011

Condannato a 14 anni Salvatore Di Giovanni, figlio del boss di Porta Nuova Tommaso: è accusato di avere ordinato e partecipato al pestaggio di due cingalesi, uno dei quali fu ridotto in fin di vita, il 18 ottobre del 2011 alla Zisa.

L'azione, cui parteciparono anche altri giovani, imputati in abbreviato e giudicati separatamente, ebbe uno sfondo razziale. Anche se Di Giovanni si è difeso affermando  che il pestaggio non era un'aggressione di carattere razzista ma una questione d'onore: la vittima, Mohanraj Yoganathan, aveva rivolto delle avances volgari alla sua fidanzata.

Parzialmente accolta la richiesta avanzata dalla difesa, volta ad ottenere un trattamento sanzionatorio più mite. Il Pm Gianfranco De Leo aveva chiesto 16 anni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione razzista alla Zisa, condannato a 14 anni figlio del boss

PalermoToday è in caricamento