Colpisce più volte la madre e la riduce in fin di vita: arrestato a Giardinello

E' successo mercoledì sera: fermato un uomo di 44 anni. Ai carabinieri ha raccontato di essere stato in cura per problemi psichici fino a pochi mesi fa. La madre è ricoverata in prognosi riservata a Villa Sofia

Una donna si trova ricoverata in prognosi riservata a Villa Sofia dopo essere stata pestata a sangue e ridotta in fin di vita dal figlio. E' successo a Giardinello mercoledì sera. I carabinieri hanno arrestato un uomo di 44 anni con l'accusa di tentato omicidio. Si tratta di Mario Lino Geloso.

La donna, Giuseppa Donato, 80 anni, è stata colpita più volte al torace e al volto - probabilmente con una spranga - mentre si trovava nella sua abitazione sulla strada provinciale 1, nel territorio di Giardinello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ai carabinieri che lo hanno fermato dopo l’aggressione, Geloso ha raccontato di essere stato in cura per problemi psichici fino a pochi mesi fa. Immediatamente soccorsa la donna è stata portata a Palermo, all'ospedale Villa Sofia, dove si trova ricoverata in coma. L'uomo è stato portato nel carcere Pagliarelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Incidente all'Acquapark, giovane batte la testa: ricoverato in gravi condizioni

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • Vendono frutta e verdura con il reddito di cittadinanza in tasca, nei guai 2 fratelli

  • Con lo scooter investì e uccise un anziano e il suo cane, morto un trentenne

  • Suicidio all'Uditore, cinquantenne si getta dalla finestra e muore

Torna su
PalermoToday è in caricamento