Colpisce più volte la madre e la riduce in fin di vita: arrestato a Giardinello

E' successo mercoledì sera: fermato un uomo di 44 anni. Ai carabinieri ha raccontato di essere stato in cura per problemi psichici fino a pochi mesi fa. La madre è ricoverata in prognosi riservata a Villa Sofia

Una donna si trova ricoverata in prognosi riservata a Villa Sofia dopo essere stata pestata a sangue e ridotta in fin di vita dal figlio. E' successo a Giardinello mercoledì sera. I carabinieri hanno arrestato un uomo di 44 anni con l'accusa di tentato omicidio. Si tratta di Mario Lino Geloso.

La donna, Giuseppa Donato, 80 anni, è stata colpita più volte al torace e al volto - probabilmente con una spranga - mentre si trovava nella sua abitazione sulla strada provinciale 1, nel territorio di Giardinello.

Ai carabinieri che lo hanno fermato dopo l’aggressione, Geloso ha raccontato di essere stato in cura per problemi psichici fino a pochi mesi fa. Immediatamente soccorsa la donna è stata portata a Palermo, all'ospedale Villa Sofia, dove si trova ricoverata in coma. L'uomo è stato portato nel carcere Pagliarelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

Torna su
PalermoToday è in caricamento