Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Le minacce, le estorsioni (un Rolex d'oro), il pestaggio finale: arrestato palermitano

Nel mirino di un quarantaseienne (con precedenti per associazione di stampo mafioso e traffico di stupefacenti) era finita una donna bergamasca: le avrebbe estorto denaro e beni per un valore complessivo di circa 45 mila euro

Botte, minacce, estorsioni e infine il pestaggio finale. Questi i metodi adottati da un palermitano di 46 anni arrestato oggi dalla guardia di finanza di Bergamo. Dalle indagini dei finanzieri è emerso che il palermitano (B.N. le iniziali), con precedenti alle spalle per estorsione, associazione di stampo mafioso e traffico di stupefacenti, avrebbe estorto ad una donna di Lallio (nel Bergamasco) denaro e beni, tra cui un Rolex d’oro, per un valore complessivo di circa 45 mila euro.

Le estorsioni sono durate diversi mesi anche grazie all'aiuto di due fiancheggiatori, che hanno assistito il palermitano nei numerosi incontri avuti con la vittima. Di fronte alle difficoltà della donna a rispettare le scadenze imposte, il quarantaseienne concedeva dilazioni di pagamento, aumentando allo stesso tempo l’entità del capitale residuo e soffocando quindi la vittima in una spirale d'usura.

Le pressioni dei malviventi si sono estese anche a persone care alla donna. Dalle minacce alle vie di fatto: durante le feste di Natale il palermitano ha fatto irruzione con uno dei due complici nell’esercizio commerciale del compagno della donna e lo hanno picchiato. L’applicazione della misura cautelare per il palermitano è stata disposta dal gip del Tribunale di Bergamo, Marina Cavalleri, su richiesta del pm.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le minacce, le estorsioni (un Rolex d'oro), il pestaggio finale: arrestato palermitano

PalermoToday è in caricamento