Cronaca Partanna-Mondello

Ricci e neonata: sequestro nelle pescherie di Mondello, Addaura e Vergine Maria

Blitz dei carabinieri: il bilancio finale è di sette multe per un totale di 13.500 euro. Sanzioni comminate "per violazioni in materia di etichettatura e tracciabilità del prodotto ittico"

Il sequestro effettuato dai carabinieri

Blitz dei carabinieri tra Vergine Maria, Addaura e Mondello. In azione i militari della capitaneria di porto e i colleghi della compagnia di San Lorenzo che hanno passato al setaccio le pescherie delle tre borgate. Obiettivo: verificare la corretta applicazione delle procedure inerenti la filiera della pesca, nell’ambito della campagna di sicurezza alimentare dei prodotti ittici.

Sono stati controllati quattro ambulanti, due pescherie (i nomi non sono stati resi noti ndr) e un magazzino dove veniva conservato abusivamente del prodotto ittico. Il bilancio è di sette multe per un totale di 13.500 euro. Sanzioni comminate "per violazioni in materia di etichettatura e tracciabilità del prodotto ittico". Contestualmente sono stati sequestrati circa 150 chili di prodotto ittico, di cui circa 15 di novellame, 100 ricci e dei contenitori con polpa di ricci.

"Il prodotto ittico sequestrato - dicono i carabinieri - dopo essere stato sottoposto alla prevista visita veterinaria con esito positivo, è stato quasi tutto devoluto in beneficenza all’istituto “Missione Speranza e Carità di Biagio Conte” di via Decollati. Il pesce ritenuto non idoneo per il consumo umano è stata avviato a distruzione".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricci e neonata: sequestro nelle pescherie di Mondello, Addaura e Vergine Maria

PalermoToday è in caricamento