Cronaca

Pesce mal conservato e "neonata", in un mese 70 sequestri e multe per 200 mila euro

I controlli sull'intera filiera - 650 in tutto - sono stati eseguiti dai nuclei ispettivi pesca della guardia costiera di Palermo, Trapani, Mazara del Vallo, Porto Empedocle e Gela e dai rispettivi uffici marittimi. Quattro persone sono state denunciate

Quattro persone denunciate, 650 controlli eseguiti, 86 illeciti riscontrati e sanzionati con multe per circa 200 mila euro. E ancora 70 sequestri per oltre 3 tonnellate e mezzo di pesce. E' l'esito dell'operazione "Phoneix 7" disposta e coordinata dalla direzione marittima di Palermo, sulla base delle direttive emanate dal comando generale a febbraio. I nuclei ispettivi pesca di Palermo, Trapani, Mazara del Vallo, Porto Empedocle e Gela, e gli uffici marittimi dipendenti hanno controllatoa 360 gradi l’intera filiera con particolare riferimento a pesca, trasporto, detenzione e commercializzazione di prodotti ittici sottomisura, tra cui la cosiddetta “neonata”.

I denunciati devono rispondere di vendita di pesce in cattivo stato di conservazione, violazioni in materia di sicurezza della navigazione
e attività di pesca illegale in area marina protetta. Sono state ispezionate le imbarcazioni da pesca sia in mare sia al loro rientro in porto, presso i punti di sbarco. Sono stati inoltre condotti controlli nei mercati ittici, pescherie, ambulanti su strada, mercati rionali, grande distribuzione e mezzi di trasporto. Sotto la lente anche la ristorazione, per l'eventuale offerta di "neonata". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesce mal conservato e "neonata", in un mese 70 sequestri e multe per 200 mila euro

PalermoToday è in caricamento