Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca Zen / Via Fausto Coppi

La lettura dei libri unisce le periferie: allo Zen e al Cep la cultura crea rigenerazione urbana

I risultati del progetto "Ogni quartiere è un libro", finanziato dal ministero dei Beni culturali. Ragazzi e operatori sociali arredano un'insula dello Zen 2, tutto pronto per l'inaugurazione dei nuovi spazi e del murale dell'artista Ligama. Al Cep potenziato un reading corner

Dallo Zen al Cep, la lettura dei libri unisce periferie complesse e distanti e prova a renderle più belle e accoglienti, grazie al progetto "Ogni quartiere è un libro", approvato e finanziato dal ministero per i Beni culturali e le Attività culturali e per il Turismo. E' stata completata, con l’installazione di arredo verde, panchine, segnaletica e un grande murale dell’artista Salvo Ligama, la riqualificazione dell’Insula 1E dello Zen 2, che consente l’accesso diretto alla Biblioteca Giufà, gestita dal Laboratorio Zen Insieme. La presentazione è prevista domani, alle 10,30, in via Fausto Coppi, angolo via Primo Carnera.

Operatori, volontari, ragazzi, residenti del quartiere hanno lavorato alle fasi di co-design, all’autocostruzione degli arredi e alla rinascita della corte interna del padiglione, prima del lockdown a causa del Coronavirus. Adesso, nella fase della ripartenza, tutti pronti per l’inaugurazione.
Un lavoro che ha camminato parallelamente ai laboratori di lettura ad alta voce per le mamme del quartiere e alla raccolta di storie e racconti dei nonni, che ha coinvolto i ragazzi.

Promozione della lettura e cura del territorio anche al Cep, dove i ragazzi e le ragazze dell’associazione San Giovanni Apostolo hanno potenziato il loro reading corner, realizzando tavolini e sedie colorati, scaffalature e decori alle pareti, arricchendo il patrimonio librario, per far vivere questo spazio ai giovanissimi e alle famiglie. "La biblioteca è nata nel 2012, da un concorso di poesia per i ragazzi sul tema 'Il mondo che vorrei' - racconta Antonietta Fazio dell’associazione San Giovanni Apostolo -. Abbiamo lanciato una raccolta libri e offerto nuove possibilità agli abitanti del quartiere".

"Tramite il progetto 'Ogni quartiere è un libro' - spiega Vincenzo Pillitteri dell’associazione - abbiamo avuto la possibilità di rimodernare la nostra biblioteca, renderla più accogliente e ordinata. I bambini hanno dipinto gli arredi, il modo migliore per farli sentire protagonisti di questo luogo".

"Ogni quartiere è un libro" è realizzato dalla biblioteca Giufà di Zen Insieme, ente capofila, con i partner associazione culturale Incontrosenso, San Giovanni Apostolo onlus e Aps Vivi Sano. L’attività è stata finanziata dal "Piano Cultura Futuro Urbano", coordinato dalla Direzione generale Arte e architettura contemporanee e Periferie urbane del Mibact-azione strategica "Biblioteca: casa di quartiere", col cofinanziamento privato di Laboratorio Zen Insieme, Studio Agnello e associati Sas, impresa culturale Dudi, ditta individuale Eidon.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La lettura dei libri unisce le periferie: allo Zen e al Cep la cultura crea rigenerazione urbana

PalermoToday è in caricamento