Pazienti oncologici a lezione di educazione alimentare su un catamarano 

Il progetto di umanizzazione delle cure dell’Azienda ospedali riuniti Villa Sofia Cervello prenderà il via sabato dal molo Riva sud del porticciolo turistico di Marina di Villa Igiea. L'obiettivo è guidare i pazienti verso diete adatte ad affrontare al meglio questa fase di vita

Un catamarano per umanizzare le cure, favorendo l’alimentazione. Un innovativo progetto rivolto ai pazienti oncologici prende il via sabato, su iniziativa dell’Unità operativa di oncologia medica dell’Azienda ospedali riuniti Villa Sofia Cervello diretta da Francesco Verderame. Il gruppo di psicologhe che opera all’interno del reparto ha infatti organizzato l’iniziativa “Navigare verso altri lidi: la diversificazione dell’ambiente di cura nel paziente oncologico”.

Protagonisti appunto sei pazienti oncologici in cura ad Oncologia medica che sabato mattina si ritroveranno alle 10 al molo Riva sud del porticciolo turistico di Marina di Villa Igiea per salpare a bordo del catamarano Favonia (un Fontain Paijot 45 piedi) messo a disposizione dell’armatore Gioacchino Guccione, guidato dal comandante Giovanni Pecorella. Una giornata di navigazione in direzione Mondello e Isola delle Femmine che non vuole essere solo di svago e relazioni, ma dedicata alla nutrizione in oncologia, ovvero guidare i pazienti verso diete alimentari adatte ad affrontare al meglio questa fase di vita che a causa delle terapie chemioterapiche può portare a serie difficoltà nutrizionali legate al senso di fame e all’alterazione del gusto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A bordo del catamarano durante la navigazione saranno infatti presenti Rossella Guggino, nutrizionista, che illustrerà le linee della nutrizione in oncologia e della dieta mediterranea antinfiammatoria e presenterà l’App Nutrient, e uno chef specializzato in tradizione e cucina mediterranea, che preparerà in show cooking le pietanze che i pazienti consumeranno a bordo. Gli stessi pazienti potranno intervenire con domande e consigli sulla preparazione delle pietanze. Nel pomeriggio alle 17 il rientro a Marina di Villa Igiea.  A dare il via alle operazioni di imbarco e a presentare e seguire l’equipaggio saranno l’oncologa Francesca Spinnato e le dottoresse Rita Corazza e Lucia Lombardo, psicologhe e psicoterapeute dell’Unità di Oncologia Medica di Villa Sofia Cervello. Interverranno il direttore generale dell’Azienda ospedali riuniti Villa Sofia Cervello, Walter Messina, e il direttore dell’Unità operativa di oncologia medica, Francesco Verderame. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente all'Acquapark, giovane batte la testa: ricoverato in gravi condizioni

  • Vendono frutta e verdura con il reddito di cittadinanza in tasca, nei guai 2 fratelli

  • Figlia morta dopo il Gratta e vinci perdente: chiesta condanna a 6 anni per la mamma infermiera

  • "Facciamo sesso a tre o divulghiamo il tuo video hard": condannata coppia che minaccia fidanzata figlio

  • Tuffo all'Acquapark di Monreale, 26enne sarà sottoposto a intervento chirurgico

  • Rientra verso il b&b ma si perde e chiede indicazioni, turista picchiato e rapinato

Torna su
PalermoToday è in caricamento