Paziente positivo alla clinica Candela, stop agli accessi: tamponi per medici e infermieri

Un ospite della struttura privata, che era risultato negativo ai primi accertamenti, è stato trasferito nella Terapia intensiva del Civico a causa del peggioramento del suo quadro clinico. In isolamento il personale che ha avuto contatti con lui

L'ingresso della clinica Candela di via Villareale

Un caso di Coronavirus anche alla clinica Candela. Un paziente di mezza età ricoverato nella struttura privata di via Villareale è stato trasferito nel reparto di Terapia intensiva del Civico dopo essere risultato positivo al tampone solo a seguito di un lavaggio broncoalveolare. Disposti accertamenti su tutti i medici, gli infermieri e i pazienti ricoverati nello stesso piano. Bloccato temporaneamente l'ingresso.

Secondo quanto ricostruito il paziente, arrivato dal pronto soccorso dell’ospedale Villa Sofia-Cervello e risultato negativo al test sierologico e ai primi due tamponi, "è stato ricoverato alla clinica Candela - precisano dalla direzione - per meno di 24 ore". Nelle ore successive si è registrato un peggioramento del suo quadro clinico che ha reso necessario il trasferimento in Terapia intensiva.

In via cautelativa la direzione della clinica ha avviato le procedure di sanificazione e sottoposto a tampone faringeo tutto il personale. L'accertamento sarà ripetuto, come da protocollo, al termine delle prossime 48 ore. Il personale che ha avuto contatti diretti con il paziente è stato messo in isolamento dove rimarrà in attesa di ricevere i risultati.

È stato interdetto l’accesso anche a coloro che si prendono cura dei pazienti non autosufficienti, gli unici che nei giorni scorsi potevano accedere alla struttura, previa esibizione di un referto di test sierologico quantitativo o tampone faringeo con esito negativo. "Sono state sospese - precisano ancora - tutte le attività ambulatoriali. Sono stati sospesi i ricoveri di ogni tipo, ad esclusione di quelli relativi al reparto di Ostetricia, per il quale era già previsto un percorso separato. Reparto che peraltro ha un piano di degenza, personale medico e infermieristico interamente dedicato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a scuola, morta bambina di 10 anni dopo una caduta durante l’ora di educazione fisica

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento