Cronaca

Ottomila pasti caldi a bisognosi e senza tetto: ecco come i Lions hanno aiutato i più fragili

A Palermo sono state regalate borse della spesa e buoni pasto a famiglie dei quartieri Zen, Ballarò, Kalsa, Tommaso Natale e Brancaccio, alle strutture di Fratello Biagio Conte. I Lions inoltre hanno cucinato per 150 persone senza dimora alla casa San Francesco

Ottomila pasti distribuiti in 56 comuni siciliani ai più fragili impegnando 85 club. Sono questi i numeri di “aggiungi un posto a tavola”, l'iniziativa organizzata dai Lions sull'Isola con l’intento di aiutare i più fragili in tempi di pandemia. Le donazioni sono state effettuate individuando realtà ad elevata criticità sociale nel contesto di piccoli e grandi centri siciliani. A Palermo sono state donate borse della spesa e buoni pasto a famiglie dei quartieri Zen, Ballarò, Kalsa, Tommaso Natale e Brancaccio, alle strutture di Fratello Biagio Conte. I Lions inoltre hanno cucinato per 150 persone senza dimora alla casa San Francesco. 

“Aggiungi un posto a tavola” è la terza tappa di un progetto realizzato dai Lions clubs siciliani a ottobre e dicembre che ha portato alla raccolta di oltre 70  tonnellate di alimentari e a servire oltre ventiduemila persone. La carenza alimentare nonostante gli aiuti governativi rimane, secondo gli organizzatori, una delle emergenze in tempo di pandemia in quanto molti soggetti bisognosi non vengono intercettati dai servizi sociali. “Un ringraziamento alle tante persone che non hanno esitato a donare qualcosa - dice Mariella Sciammetta, Governatore del Distretto Lions Sicilia – alle famiglie in difficoltà ai  soci Lions che sono scesi in campo ea alla delegata al service Daniela Cannarozzo del club di Ravanusa Campobello che ha coordinato i Lions clubs siciliani”.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ottomila pasti caldi a bisognosi e senza tetto: ecco come i Lions hanno aiutato i più fragili

PalermoToday è in caricamento