Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Rebus passante, Rfi diffida la Sis: "Ora completare i lavori, pronti ad azioni legali"

In merito all'avvio delle procedure di licenziamento dei lavoratori impegnati nella realizzazione dell'opera, Rete ferroviaria italiana giudica "del tutto ingiustificata" la richiesta di interruzione del contratto avanzata dalla Sis

Rete ferroviaria italiana giudica "del tutto ingiustificata" la richiesta di interruzione del contratto avanzata da Sis, contraente generale dell'opera del passante ferroviario di Palermo, che impedirebbe di portare a termine i lavori secondo le condizioni economiche stabilite. Rfi interviene dopo le notizie circa l'avvio delle procedure di licenziamento dei lavoratori impegnati nella realizzazione dell'opera. E lo fa attraverso una nota pubblicata oggi.

"Rfi - si legge - ha già diffidato Sis dal chiudere il cantiere intimando di completare i lavori, in modo da poter ripristinare il collegamento ferroviario dal centro città verso le aree urbane ad ovest di Palermo e verso l'aeroporto internazionale Falcone e Borsellino di Punta Raisi. In quanto committente dell'opera, Rfi si dice pronta a intraprendere "le azioni più opportune per tutelare, anche in sede legale, l'interesse pubblico al completamento dell'opera ed evitare ulteriori disagi ai cittadini e ai lavoratori coinvolti nella realizzazione". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rebus passante, Rfi diffida la Sis: "Ora completare i lavori, pronti ad azioni legali"

PalermoToday è in caricamento