Passante ferroviario, Baudo (Feneal Uil): “Subito soluzioni per tutelare investimenti e lavoratori”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Non è più rinviabile l’incontro tra Sis, che si occupa della realizzazione del passante ferroviario di Palermo, ed Rfi. E’ necessario dare subito riposte ai lavoratori, senza più garanzie, e trovare soluzioni per concludere un’opera strategica per la città e non danneggiare ancora il settore dell’Edilizia, che registra da anni una flessione”. Lo dice Ignazio Baudo, segretario della Feneal Uil di Palermo, che aggiunge: “Già domani dalle 7 alle 9 lavoratori e sindacati si riuniranno in assemblea nel cantiere di viale Francia per organizzare iniziative di protesta. Senza risposte concrete siamo pronti alla mobilitazione. E’ inaccettabile che un investimento di oltre 1 miliardo possa bloccarsi così.  A rimetterci sarebbero sempre i lavoratori ma in questo caso anche i cittadini, costretti sino ad oggi ad affrontare enormi sforzi”. 
 

Torna su
PalermoToday è in caricamento