Cronaca

Sis, Comitato pendolari e Comuni convocati all'Ars: "Più pullman per l'Università"

Alla luce del possibile stop al cantiere del passante ferroviario, chiesto uno sforzo al Rfi, all'Assessorato ed all'Ast al fine di attenuare i disagi per i pendolari

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Stamattina presso la IV commissione "Ambiente e Territorio" dell'Assemblea Regionale Siciliana sono stati convocati i rappresentanti dei Comuni coinvolti nella chiusura della linea Ferroviaria Palermo/Punta Raisi. La convocazione nasce dalle iniziative intraprese dal segretario Pd di Capaci, Salvatore Roccalumera, e dal Presidente del consiglio di Cinisi, Giuseppe Manzella, che da un anno lottano per i diritti dei pendolari.

Il Comitato pendolari ed i rappresentati dei Comuni hanno chiesto quale sia lo stato dei lavori ed il rischio di chiusura. Inoltre, tutti hanno chiesto uno sforzo al Rfi, all'Assessorato ed all'Ast al fine di attenuare i disagi per i pendolari. In particolare, è stato chiesto di istituire dei pullman che portino gli studenti direttamente alla cittadella universitaria.

L'Assessorato ed Rfi hanno dichiarato che la prosecuzione del cantiere rappresenta la priorità.

Il Presidente della IV commissione Ars, On. Mariella Maggio, si è assunto "l'impegno di interloquire direttamente con l'assessore al Bilancio al fine di verificare la possibilità di trovare i fondi necessari per istituire i pullman che vadano direttamente in viale delle Scienze. I disagi derivanti dalla chiusura della tratta ferroviaria sono una priorità perché vanno a violare il diritto allo studio dei nostri ragazzi. Tenendo presente le difficoltà economiche in cui versiamo cercheremo di verificare la possibilità di finanziare tale servizio, sarà difficile ma è un dovere della politica almeno provarci."

Ha aggiunto il segretario Pd Capaci, Salvatore Roccalumera: "Accolgo con favore l'impegno del Presidente Maggio di interloquire con l'Assessorato al Bilancio. Inoltre, mi sono premurato di evidenziare ad Ast i disagi che i nostri studenti subiscono all'entrata ed all'uscita dagli istituti scolastici. Nei prossimi giorni, vista la disponibilità di Ast, con gli organi competenti segnaleremo le fasce orarie da coprire maggiormente. I pendolari non possono continuare a subire le conseguenze di una guerra tra Rfi e Sis".

Il Presidente del Consiglio Comunale di Cinisi, Giuseppe Manzella, ha dichiarato: "Questo territorio non può sopportare ancora una volta disagi per via di ennesimi lavori. I nostri imprenditori, i nostri esercenti stanno subendo un'ingiustizia. Il governo regionale deve fare un sussulto. I costi del trasporto sono raddoppiati e tutto questo è insostenibile per le famiglie dei nostri studenti, non possiamo perdere l'ennesima occasione di sviluppo del nostro territorio. Se non arriveranno risposte veloci e concrete porteremo la protesta nelle piazze".

Il Presidente del Consiglio Comune di Isola delle Femmine, Pietro Salvatore Rappa, ha affermato: "L'audizione presso la IV Commissione dell'Ars dimostra il continuo impegno delle istituzioni locali per la soluzione dei disagi dei pendolari, connessi con la chiusura della tratta ferroviaria che attraversa i nostri territori. Purtroppo, a causa della quasi totale inerzia degli enti preposti rispetto alle nostre richieste già formulate nei precedenti incontri all'Ars e presso l'Assessorato regionale competente per materia, ancora oggi abbiamo dovuto reiterare le stesse istanze già avanzate, ribadendo le proposte già approvate dai Consigli Comunali dei paesi interessati dalla vicenda lo scorso anno."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sis, Comitato pendolari e Comuni convocati all'Ars: "Più pullman per l'Università"

PalermoToday è in caricamento