Cronaca Libertà

Pubblica amministrazione, Farruggia: "Sicilia da alfabetizzare”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Il superamento del cartaceo e la conseguente digitalizzazione negli uffici pubblici , per la quale è già scattato il conto alla rovescia, preoccupa il segretario generale della Uil Pubblica Amministrazione Sicilia Alfonso Farruggia che, in una nota, esprime "forti perplessità non legate al provvedimento bensì ai tempi di attuazione".

"Si tratta - spiega l'esponente della Uil - di un cambiamento epocale che presuppone anche un percorso culturale, non ancora avviato in Sicilia; i tempi previsti sono troppo brevi per far sì che esso si realizzi, in considerazione del fatto che molti uffici , anche ministeriali e comunali, utilizzano ancora il cartaceo per la stragrande maggioranza delle pratiche e per la circolazione dei documenti". "L'estate del 2016, termine fissato dal governo nazionale affinchè il provvedimento diventi operativo - spiega il segretario - è un margine di tempo troppo risicato per attuare una simile rivoluzione".

"L'innovazione tecnologica - conclude - è un elemento imprescindibile per la crescita sociale ed economica, ma deve essere introdotta con mezzi e tempi che siano in sintonia con le realtà locali ".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pubblica amministrazione, Farruggia: "Sicilia da alfabetizzare”

PalermoToday è in caricamento