Da Palermo l'appello del padre di Speziale: "Mio figlio è innocente"

Al centro sociale Anomalia il dibattito "Antonino Speziale - storia di una ingiusta detenzione" sulla vicenda dell'ultras catanese condannato per i disordini del 2 febbraio del 2007 dopo il derby Catania-Palermo che portarono alla morte dell’ispettore di polizia Filippo Raciti

Si torna a parlare del caso di Antonino Speziale, l'ultras catanese condannato per i disordini del 2 febbraio del 2007 dopo il derby Catania-Palermo che portarono alla morte dell’ispettore di polizia Filippo Raciti. La sua vicenda è stata al centro del dibattito organizzato al centro sociale Anomalia al Borgo Vecchio dal titolo "Antonino Speziale - storia di una ingiusta detenzione".

Iniziativa, si legge in una nota, "del tifo organizzato contro la repressione e per l'affermazione della verità sul caso Raciti". 

Il dibattito è iniziato con l'intervento di Simone Nastasi, autore del libro “Il caso Speziale - cronaca di un errore giudiziario”, affermando che fonte del suo libro sono stati gli atti del processo e che la verita giudiziaria e quella storica non coincido. Giuseppe Lo Bianco e Piero Messina, firme de L'Espresso hanno rivendicato di avere raccontato "una verità scomoda che non si aveva il coraggio di ascoltare. Se siete così numerosi è perchè questa storia per voi è una ferita aperta. Il caso Speziale, ahinoi, non è un caso isolato di errore giudiziario e noi, dopo quegli articoli realizzati su fatti, siamo comunque rimasti una voce eretica". 

Presente anche il padre di Speziale, Roberto: "Qui - ha detto - si parla di una voluta condanna di un innocente. È stato scagionato dall'accusa e mio figlio è ancora in carcere. Loro vogliono un capro espiatorio. La verità e la giustizia dove stanno?! Io ringrazio enormente chi ha organizzato questa iniziativa, a tutti voi sarò grato per sempre,  perchè date supporto a un innocente. Mio figlio è innocente!".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il dibattito era stato preceduto dall'affissione di una serie di striscioni a favore del giovane ultras, iniziativa che aveva scatenato aspre polemiche. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Covid a Palermo, medico si sfoga: "Macché complotto, tante richieste di ricovero e reparto pieno"

  • Tragico incidente in via Roma, scontro auto-moto: un morto

  • Trovato morto il sub disperso a Terrasini, cadavere recuperato sott'acqua

  • Il malore del figlio e la disperazione dei genitori, poliziotti "volano" nel traffico per salvare un giovane

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento