menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violento pestaggio tra i vicoli di Partinico, 39enne in gravi condizioni: arrestati due fratelli

E' accaduto in via Giannola. Sia la vittima sia i presunti aggressori sono pregiudicati. Determinante, per le indagini della polizia, l'analisi dei filmati delle telecamere di videosorveglianza della zona. La vittima è stata ferita con calci e pugni ed è stata tramortita con un grosso pezzo di legno

I vicoli di Partinico si sono trasformati nel tardo pomeriggio di ieri nel teatro di un violento pestaggio ai danni di P.I., 39 anni. Neppure 24 ore dopo la polizia ha arrestato due fratelli pregiudicati quali presunti autori del fatto. In manette sono finiti Alessandro e Antonino Mattina, rispettivamente di 32 e 24 anni. 

L'aggressione è avvenuta in via Giannola, angolo via Milano. Una pattuglia ha notato un capannello di persone e un uomo per terra. Sono immediatamente scattate le indagini. La vittima è stata identificata e allo stesso tempo sono stati analizzati i filmati di alcune telecamere di videosorveglianza. Secondo quanto ricostruito il 39enne è stato avvicinato dai fratelli Mattina "che lo hanno colpito ripetutamente e contemporaneamente da più lati. Ha tentato di difendersi dai calci e dai pugni sferrati dal maggiore, quando l’altro fratello, Antonino, che si era appostato dietro, ha assestato altri tre violenti colpi con un voluminoso pezzo di legno".

La vittima è stata colpita alla testa, ha perso i sensi ed è caduta per terra, prima di essere soccorsa e condotta in ospedale in gravi condizioni. All’arrivo dei poliziotti, i fratelli si erano allontanati dal luogo dell’aggressione, per tentare di non destare alcun sospetto. Dopo avere avuto chiara la dinamica dell’aggressione, i poliziotti hanno setacciato le strade di Partinico alla ricerca degli autori dell'aggressione. Le ricerche, condotte dalle pattuglie del commissariato, si sono concluse alle 21, quando i due sono stati individuati con ancora indosso gli indumenti usati durante l'aggressione.

I fratelli Mattina, per i quali è stata disposta la misura della custodia cautelare in carcere, si trovano adesso nel carcere Pagliarelli. Non si esclude che l'aggressione possa essere una vendetta. Alcune ore prima del pestaggio, sempre nei pressi di via Milano, lo zio dei due fratelli, Sergio Mattina, 46 anni, era stato picchiato e soccorso dal 118 che l'ha portato all'ospedale Civico di Partinico dove si trova ricoverato in Rianimazione. Su questa prima aggressione indagano i carabinieri. Poco dopo i due fratelli avrebbero cercato l'autore dell'aggressione, accusando il 39enne vittima del pestaggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento