Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Partinico, vandali alla "Cassarà" Distrutta parete, rubati computer

La scuola presa di mira dai malviventi. Un muro abbattuto a picconate per entrare della stanza del preside da dove sono stati portati via una carta di credito e un paio di pc

Infissi divelti, computer distrutti e persino una parete abbattuta a picconate per entrare nella stanza del preside. Questi alcuni dei danni causati da un raid vandalico alla scuola Ninni Cassarà di Partinico. Anche se, a differenza dei precedenti alla scuola Falcone dello Zen di Palermo, stavolta sembra che chi è entrato avesse l’intenzione di rubare oltre che di “distruggere”.

I banditi infatti dopo essere riusciti alla presidenza, hanno aperto una delle due casseforti, portando via una carta di credito (poi ritrovata dalla polizia dentro i locali) e hanno rubato un paio di computer. Non è la prima volta che la scuola, intitolata al vicequestore di Palermo ucciso dalla mafia nel 1985, finisce nel mirino dei vandali. Mai però si erano registrati danni così ingenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partinico, vandali alla "Cassarà" Distrutta parete, rubati computer

PalermoToday è in caricamento