Spaccia dalla finestra mentre è ai domiciliari ma viene sorpreso dai poliziotti

A Partinico un 38enne pregiudicato palermitano è finito in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente

Durante la perquisizione in casa getta droga dalla finestra. Il gesto però non è sfuggito ai poliziotti che lo hanno arrestato. E' successo a Partinico. In manette, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, è finito Emanuele Spitaleri, 38enne palermitano. L'uomo spacciava mentre si trovava ai domiciliari.

In azione gli agenti appartenenti al comissariato di polizia di Partinico, che durante un servizio di controllo alle persone sottoposte a misure cautelari e di prevenzione, hanno fatto accesso all'abitazione di Spitaleri. "Durante il controllo - ricostruiscono dalla questura - l’atteggiamento teso ed insolitamente nervoso di Spitaleri ha insospettito gli agenti a tal punto da indurli a seguire discretamente i suoi movimenti all’interno dell’appartamento: pochi istanti dopo, infatti, pensando di non essere osservato, il 38enne pregiudicato, si è avvicinato ad una finestra lanciando un oggetto all’esterno; questo gesto non è sfuggito ai poliziotti che immediatamente hanno recuperato, sotto la finestra dell'abitazione, un barattolo di metallo contenente marijuana ed hashish, del peso complessivo di circa 65 grammi".

All'interno dell'appartamento sono stati rinvenuti in un secondo momento una bilancia elettronica per alimenti ed un coltello da cucina, entrambi ancora sporchi di sostanza stupefacente, in quanto utilizzati per la pesatura ed il confezionamento delle dosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Insospettabile palermitana si prostituiva: la vicenda finisce a processo

  • Tony Colombo e la camorra, nervi tesi da Giletti: lui minaccia di lasciare lo studio

  • La mafia palermitana del dopo Riina: "Comandano i boss anziani, mettono tutti d'accordo"

  • I "tre coni" del Gambero Rosso a Cappadonia: suo il gelato più buono della Sicilia

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento