In 32 vanno a pranzo al ristorante: cinque positivi al Coronavirus

Focolaio in un locale di Salemi: in totale 40 contagiati. Ci sono anche quattro persone di Partinico e una di Borgetto

foto archivio

Sono partiti da Partinico in 32 per andare a mangiare al ristorante di Salemi dove si è sviluppato con un focolaio con almeno 40 positivi. Di questi 32 tutti si sono sottoposti al tampone e cinque di loro sono risultati positivi. Si tratta di quattro persone di Partinico e una di Borgetto. Gli esami sono stati eseguiti dall’Asp di Partinico e i primi positivi sono stati comunicati al centro di raccolta dati.

Uno dei titolari del locale, originario di Calatafimi, era stato ritrovato positivo al Covid sabato scorso 29 agosto. Lo stesso cluster ha anche causato la chiusura del Comune di Trapani e di un centro estetico dello stesso capoluogo. Una decina di positivi sono di Salemi e gli altri a Trapani, Erice, Buseto Palizzolo, Marsala, Valderice e Castelvetrano.

"Si sta lavorando alla ricostruzione dei contatti: in questa fase, infatti, i tamponi vengono eseguiti sulle persone più vicine ai contagiati - ha detto nelle scorse ore il sindaco Domenico Venuti -. Lo screening continua in maniera analitica e senza lasciare nulla al caso". L'incubo Covid ha portato alla sospensione del cartellone degli spettacoli estivi a Salemi. La decisione è stata adottata dall'amministrazione comunale esclusivamente per motivi precauzionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento