Cronaca

Partinico, forza posto di blocco e tenta di investire i carabinieri

In manette un romeno di 32 anni che a bordo di una Toyota sfrecciava a tutta velocità per le vie del paese. Sfuggito all'alt è stato bloccato dopo un lungo inseguimento. Processato per direttisima e condannato a 5 mesi e 10 giorni

I.D.O., romeno di 32 anni

Presumibilmente ubriaco al volante forza un posto di blocco tentando di investire gli agenti. In manette è finito un romeno di 32 anni, I.D.O., arrestato dai carabinieri di Partinico. I militari, durante un posto di controllo nel centro storico di Partinico, hanno intercettato un’auto Toyota Corolla “condotta in modo spericolato – si legge in una nota - e rischioso per l’incolumità degli altri utenti della strada”.

Dopo aver intimato l’alt, i militari sono stati costretti a scansarsi con una mossa repentina “per evitare l’investimento da parte della vettura”. Dopo un breve inseguimento il veicolo è stato bloccato ed il conducente – in evidente stato di ebbrezza – ma che si è rifiutato di essere sottoposto al test dell’alcool è stato arrestato.

Dopo le formalità di rito, il giovane è stato sottoposto agli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria e al termine dell’udienza con rito direttissimo è stato condannato alla reclusione di 5 mesi e 10 giorni con pena sospesa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partinico, forza posto di blocco e tenta di investire i carabinieri

PalermoToday è in caricamento