Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Barbara intimidazione a Pino Maniaci, cani avvelenati e impiccati

La macabra scoperta è stata fatta dai giornalisti di Telejato. Appena pochi giorni prima al direttore dell'emittente di Partinico era stata incendiata un'auto. Dalla redazione: "Noi non ci fermeremo. Chi è stato la pagherà". Sui fatti indagano i carabinieri

I due cani trovati impiccati davanti alla redazione di Telejato

Vile e barbaro atto intimidatorio contro l'emittente televisiva di Pino Maniaci, Telejato. Il fatto è avvenuto a Partinico, più precisamente in contrada Timpanella. Ignoti avrebbero malmenato e forse avvelenato i cani che da tempo vivono con la redazione, prima di appenderli brutalmente alla recinzione. Ma dalla redazione, nonostante lo schock, affermano convinti: "Noi non ci fermeremo".

A scoprire il macabro gesto sono stati gli stessi giornalisti della redazione partinicense, al termine dell'edizione di oggi del telegiornale. Sul caso indagano i carabinieri della compagnia locale, presenti sul posto perché impegnati nel servizio di custodia del giornalista Pino Maniaci, già più volte destinatario di diverse intimidazioni. "Come sempre - scrive Marco Salfi sul sito di Telejato - non ci sono parole per descrivere la cattiveria delle persone. Anche questa volta vi posso dire per certo che Telejato non si ferma e che i responsabili risponderanno per le loro azioni se non alla giustizia alla divina provvidenza".

Il gruppo parlamentare del Movimento 5 stelle all'Ars esprime solidarietà al direttore di Tele Jato, Pino Maniaci. E' l'ennesimo atto intimidatorio di cui è vittima il giornalista. "Siamo vicini - dicono i deputati - a Maniaci e a tutti coloro che cercano di fare buona informazione, anche mettendo a rischio la propria incolumità e serenità. Episodi del genere, che vanno condannati senza se e senza ma, siamo certi che comunque non riusciranno a mettere la sordina a chi finora ha dato prova di conoscere un solo padrone: la notizia".

Appena pochi giorni fa il combattivo direttore di Telejato aveva subito l'ennesima intimidazione. La sua auto, ormai in disuso, è stata incendiata e divorata dal fuoco. Ma in quell'occasione Pino Maniaci aveva minimizzato: "Credo che si tratti di un atto vandalico. La macchina è in disuso e nel tempo è stata danneggiata. C'erano un finestrino e due fari frantumati. Ipotizzo che si tratti di una bravata".

La redazione di PalermoToday esprime la sua solidarietà al collega Pino Maniaci e alla redazione di Telejato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barbara intimidazione a Pino Maniaci, cani avvelenati e impiccati

PalermoToday è in caricamento