rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Cronaca Partinico

Partinico, le foto della vergogna: autocompattatore scarica rifiuti in strada

E' accaduto lo scorso 25 agosto in contrada Giambruno. Il sindaco Maurizio De Luca punta il dito contro la Cogesi, l'azienda che si occupa della raccolta e dello smaltimento della spazzatura. La ditta si difende: "Quel veicolo non è nostro". La Procura apre un fascicolo. Emergenza rifiuti "pilotata"?

Un autocompattatore che scarica rifiuti in strada, anziché conferirli in discarica. E' accaduto a Partinico, contrada Giambruno, non lontano dal centro urbano. Eccolo il "teatro" della vergogna. Il fatto risale allo scorso 25 agosto, ma filmati e fotografie sono state diffusi ieri dal Comune di Partinico. E sono pure finiti in un fascicolo della Procura di Palermo, che si occupa del caso.

Il sindaco Maurizio De Luca ha puntato il dito contro la Cogesi, l'azienda che a Partinico si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti. "Stiamo valutando con i nostri legali la risoluzione del contratto". La Cogesi - che ha un contratto di 8 mesi per il nolo "a caldo" (con autisti) di autocompattatori e "a freddo" (senza personale) di minicompattatori e gasoloni - non ci sta: "Quello non è un nostro veicolo". L'azienda di San Giuseppe Jato, che si ritiene "diffamata da questa vicenda" ed è pronta ad azioni legali per tutelarsi, ha aggiunto: "I nostri mezzi sono bianchi con bande verdi sulle fiancate e il nome dell'azienda in vista. Nella foto il cassone è completamente bianco e il numero di targa non si riconosce".

Caso specifico a parte, Partinico è invasa un po' ovunque dai rifiuti. Contrada Quattro Vanelle è un altro esempio eclatante. In paese aleggia l'ombra di un'emergenza rifiuti "pilotata". Le ultime denunce però lasciano intravedere una maggiore sensibilità da parte dei cittadini: "Passeremo da qui a breve ad una nuova gestione dei rifiuti - ha detto il sindaco di Partinico, Maurizio De Luca, nel corso di una conferenza stampa convocata ieri d'urgenza -. I cittadini devono continuare ad essere vigili. Abbandonare i rifiuti è un atto criminoso. C'è ancora un lavoro durissimo da fare".

La Regione si è schierata al fianco del Comune di Partinico nella lotta contro chi abbandona i rifiuti per strada. "Siamo venuti fisicamente a Partinico - ha dichiarato ieri l'assessore all'energia Alberto Pierobon - per dare un segnale concreto. Stiamo lavorando sul piano del contrasto all'emergenza rifiuti e daremo le risposte dovute in sede istituzionale".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partinico, le foto della vergogna: autocompattatore scarica rifiuti in strada

PalermoToday è in caricamento