Partinico, il Consiglio dei ministri scioglie il comune per infiltrazioni mafiose

Così è stato deciso al termine di una rinione a Palazzo Chigi e dopo "approfonditi accertamenti dai quali sono emerse forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata". Gestione affidata per 18 mesi a una commissione straordinaria

Il municipio di Partinico

Sciolto per mafia il comune di Partinico. Lo ha deliberato il Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, al termine della riunione a Palazzo Chigi che si è conclusa poco dopo le 12 di oggi prendendo atto dell’esito di "approfonditi accertamenti dai quali sono emerse forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata che compromettono l’imparzialità e il buon andamento dell’attività amministrativa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il comune di Partinico, da giugno 2019, era stato affidato alla guida di Rosario Arena, un ufficiale della guardia di finanza scelto d’intesa tra il governatore regionale Nello Musumeci e l’assessore alle Autonomie locali Bernadette Grasso dopo le dimissioni del sindaco Maurizio De Luca. Secondo quanto stabilito dal Consiglio dei ministri toccherà a una commissione straordinaria mandare avanti l’attività amministrativa per 18 mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Tragico incidente in via Roma, scontro auto-moto: un morto

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Coronavirus, 61 i nuovi casi in Sicilia: a Palermo un'altra vittima e un neonato contagiato

  • Sedici anni senza la voce sublime di Giuni Russo, ma a Palermo neanche una via per ricordarla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento