Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Partinico

Era il terrore delle banche del Nord: rapinatore arrestato a Partinico

Nel 2004 rinchiuse nel ripostiglio i dipendenti e i clienti della Banca Popolare di Milano, del Comune di San Vittore Olona, e rubò 6 mila euro. Su di lui pendeva una condanna a 3 anni e sei mesi di carcere

Nel suo curriculum, annovera numerose condanne per rapine commesse nel Nord Italia. Ha operato dal Piemonte, alla Lombardia sino al Veneto. Nel corso della sua carriera criminale anche una rapina ai danni della Banca Popolare di Milano del Comune di San Vittore Olona, un piccolo centro poco distante dal capoluogo lombardo, commessa nel 2004 insieme ad altri tre complici. Su di lui pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Milano. Oggi, dopo ricerche serrate, la polizia ha rintracciato e arrestato Massimo Maria Bottino, pluripregiudicato palermitano per reati contro il patrimonio, 48 anni, scappato da Palermo dopo la candanna definitiva a 3 anni e sei mesi di carcere e al pagamento di una multa di 800 euro, emessa dalla Corte di Cassazione. 

La sentenza riguarda la rapina del 2004, durante la quale i rapinatori sequestrarono il personale e gli utenti dell’istituto di credito, rinchiudendoli all’interno di un ripostiglio, e rubarono 6 mila euro in banconote di piccolo taglio.

Le ricerche, effettuate dalla Squadra Mobile hanno interessato un’ampia porzione del territorio della provincia. Grazie alla conoscenza del personaggio e del contesto ambientale in cui lo stesso era solito muoversi, i poliziotti hanno rintracciato il fuggiasco a Partinico, dove l'uomo si era nascosto. Il 48enne adesso si trova nella casa circondariale “Pagliarelli”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era il terrore delle banche del Nord: rapinatore arrestato a Partinico

PalermoToday è in caricamento