menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Partecipate, dal Consiglio comunale via libera alle assunzioni

Dopo una lunga notte è stata approvata la delibera che sblocca le assunzioni nelle municipalizzate, che contano poco più di 8 mila addetti. Alla fine anche il Pd ha dato voto favorevole: "Finalmente le aziende potranno sollevarsi dalla crisi organizzativa"

Dopo una lunga notte il Consiglio comunale ha approvato la delibera che sblocca le assunzioni nelle società partecipate, che contano poco più di 8 mila addetti. Via libera al documento che riforma il sistema di controllo sulle municipalizzate. Con questa delibera diventa effettiva la mobilità del personale fra le partecipate. Alla fine anche il Pd ha dato voto favorevole. E dire che il Pd alla vigilia di Capodanno aveva criticato la scelta di inserire all'ordine del giorno dei lavori d'aula proprio la delibera sulla mobilità nelle partecipate. S'è verificata soltanto un'astensione tecnica, quella del presidente Salvatore Orlando.

I consiglieri hanno votato nei due giorni a cavallo del Capodanno, tra il 31 dicembre e il primo giorno del 2016. Dopo sette anni, dunque, nelle municipalizzate sarà possibile reclutare nuovo personale superando un blocco, imposto nel 2009, che vietava anche i trasferimenti da un'azienda all'altra, avanzamenti di carriera e l'aumento delle ore, oltre a porre un tetto agli straordinari. Limiti imposti dalle necessità di risparmio di Palazzo delle Aquile.

Le aziende potranno infatti fare nuove assunzioni, a patto che nelle altre partecipate non ci siano già queste professionalità e sulla base di una ricognizione del fabbisogno. Verrà data priorità al personale Reset. "Finalmente sarà possibile restituire a tutti i lavoratori delle aziende partecipate diritti e garanzie troppo tempo compressi dalla crisi finanziaria del comune - ha spiegato Rosario Filoramo, consigliere comunale del Pd -. Finalmente le aziende potranno sollevarsi dalla crisi organizzativa e tornare a crescere.Esprimo piena soddisfazione per il voto favorevole che il gruppo del Pd ha espresso".

Così invece il consigliere comunale di Forza Italia Angelo Figuccia: "Dopo una intera giornata e nottata di discussione in Consiglio comunale, le forze politiche presenti, hanno approvano un documento che tutti aspettavamo da anni. Questo, se ben utilizzato e non strumentalizzato, potrebbe sancire la fine degli sprechi e la razionalizzazione del personale tra tutte le aziende partecipate del Comune di Palermo. Mi aspetto che da domani l’Amap non dia più all’esterno i lavori di allacci fognari, l’Amat internalizzi i servizi di officina e di distribuzione dei suoi prodotti commerciali(biglietti autobus/tram etc.) e così via".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento