Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Partanna-Mondello

Bersaglia l'ex moglie di telefonate Giovane arrestato per stalking

La vittima riceveva anche 20-25 chiamate al giorno. La donna aveva chiesto la separazione dopo che durante una lite nel tentativo di difendere una delle 5 figlie l'uomo aveva cercato di strangolarla

Uomo arrestato per stalking

In media dieci telefonate al giorno. Ma a volte anche venti o venticinque. Ne ha contate 253 in poco tempo la donna che ha denunciato l'ex marito violento per stalking. La vittima, una madre di cinque figli, dopo l'ennesima aggressione si è recata dai carabinieri di Partanna Mondello, descrivendo uno scenario di persecuzione e angoscia. Persino durante il racconto, tra le lacrime, della sua odissea ai militari, ha ricevuto al cellulare una ventina di chiamate in due ore.

Una situazione che andava avanti da un mese e mezzo, da quando, dopo una lite sfociata in una vera e propria aggressione anche nei confronti della figlia minorenne, aveva deciso di separarsi dal marito. In quell'occasione la donna, per difendere la figlia, era stata colpita con un violento pugno al volto, subendo un tentativo di strangolamento. Dopo la separazione, l'uomo aveva cominciato a infastidire la donna, nel frattempo trasferitasi dai propri genitori con i figli.

Era partita la raffica di chiamate al cellulare e all'utenza dell'abitazione dei genitori di lei, dense di offese e minacce. L'uomo, 31 anni, si presentava sotto l'abitazione minacciandola con frasi del tipo: "ti faccio finire il babbio" e "dove ti trovo ti vengo a prendere", continuando ad aggirarsi da quelle parti. Condotto nella caserma di Partanna Mondello, gli è stata contestata la violazione della prescrizione della sorveglianza speciale, e, in considerazione della sua "pericolosità”, come sottolineano i carabinieri, è stato rinchiuso all'Ucciardone.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bersaglia l'ex moglie di telefonate Giovane arrestato per stalking

PalermoToday è in caricamento