Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Partanna-Mondello

Partanna, 10 anni per il centro rifiuti Manca il certificato di agibilità

Si dovrà ancora attendere per assistere all'inaugurazione della struttura per la selezione e valorizzazione provenienti dalla raccolta differenziata. Il finanziamento concesso ad Amia nel 2002 ammontava a 6 milioni di euro

La sede dell'Amia

Ci sono voluti dieci anni di tempo e sei milioni di euro per ottenere… nulla. Si resta ancora in attesa, infatti, del collaudo del centro per la selezione e valorizzazione rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata che doveva nascere a Partanna Mondello. Un altro dei progetti-spreco irrealizzati della città. La realizzazione della struttura approvata nel 2002 e appaltata nel 2003 non ha mai visto il taglio del nastro nonostante i lavori di montaggio si siano conclusi nel 2005. Il fermo sarebbe dovuto a problemi come il mancato rilascio del certificato di agibilità, di prevenzione degli incendi e dello scarico delle acque.

Intanto il Comune si è organizzato con ditte esterne per il riciclaggio proveniente dalla raccolta differenziata aumentando le spese per le casse dell’amministrazione. Adesso tutta la questione è affidata a un tecnico che si sta occupando di accelerare i tempi per il disbrigo delle ultime pratiche burocratiche. I vigili del fuoco hanno già effettuato il sopralluogo e presto dovrebbe arrivare il loro ok. Nel frattempo Amia dovrebbe consegnare all'assessorato comunale Edilizia privata il nuovo progetto dell'impianto con le modifiche richieste dall'Asp in merito al sistema di raccolta delle acque. A quel punto l’assessorato potrà rilasciare un documento che attesti l’agibilità parziale dell’edificio e comunicare all’azione nuove eventuali prescrizioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partanna, 10 anni per il centro rifiuti Manca il certificato di agibilità

PalermoToday è in caricamento