rotate-mobile
Cronaca

Gangi, nel parco urbano di via Veneto nascerà un bosco: piantati 250 alberi

Grazie alla collaborazione tra il Comune e Rete Clima per lo sviluppo di nuova forestazione nell'ambito della campagna Foresta Italia

Sono stati piantati, stamani, i primi 250 alberi (sui circa 1000 previsti in varie aree verdi comunali) nel Parco urbano di via Veneto a Gangi grazie alla collaborazione tra il Comune e Rete Clima per lo sviluppo di nuova forestazione nell’ambito della campagna Foresta Italia. In Sicilia sono solo due fino a oggi i progetti attivati. Il progetto nazionale, che coinvolge alcune municipalità selezionate in Italia, è promosso da Rete Clima in collaborazione con Conad.

L’iniziativa “Forestiamo insieme l’Italia” di Conad è parte della campagna “Foresta Italia” e prevede entro il 2023 la piantagione di 20.000 alberi su tutto il territorio nazionale - mille in ciascuna regione. Alla piantumazione di roverelle, lecci e castagni erano presenti il sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello, l’agronomo di Rete Clima Pietro Acrami, il responsabile settore tecnico urbanistica del Comune di Gangi Giovanni Vena, Angelo Merlino referente regionale rete clima, Giovanni Stallone responsabile marketing Conad(sponsor dell’iniziativa).

Hanno presenziato il comandante della compagnia dei carabinieri di Petralia Sottana capitano Salvatore Mancuso, il comandante della corpo forestale di Gangi Santo Paternò e dei vigili urbani Nicola Di Marco. A piantumare gli alberi i dipendenti del gruppo Conad Giaconia e i ragazzi dell’Agrario del “Giuseppe Salerno” di Gangi, grazie all’accordo di collaborazione tra Rete Clima e Comune di Gangi.

Il protocollo d’intesa, della durata di 36 mesi (prorogabile), è stato sottoscritto tra il Comune di Gangi e Rete Clima e fa parte di un progetto nazionale di nuova forestazione urbana, un’azione di mitigazione e di adattamento ai cambiamenti climatici e la diffusione di verde urbano.

Una collaborazione che prevede l’impegno di Rete Clima a promuovere e realizzare azioni e campagne pubbliche di fundraising per finanziare e cofinanziare le attività di nuova forestazione, mediante il coinvolgimento di aziende qualificate, ma anche attività di: piantagione di alberi; gestione del nuovo impianto forestale per un periodo di 3 anni provvedendo a irrigazione di soccorso, rimozione shelter e cannette; sostituzione fallanze entro il 25% e ancora realizzare attività al fine di promuovere la raccolta fondi e la partecipazione delle aziende alla vita delle aree verdi del Comune; supportare i progetti di green action & green communication aziendale.

"Valorizzare il Parco Urbano era uno degli impegni presi da questa amministrazione e questo è il primo passo - dichiara il sindaco di Gangi Giuseppe Ferrarello - noi in questo progetto di realizzazione di un’area arborea omogenea ci siamo impegnati a garantirne il mantenimento degli interventi realizzati e il ripristino in caso di danni imputabili a negligenza, incuria, atti vandalici e mantenere l’area boscata per una durata di almeno 30 anni, oltre permetterne la fruizione e l’accessibilità pubblica, fornire un punto acqua e mantenere l’area pulita. I miei personali ringraziamenti e quelli dell’amministrazione comunale vanno ad Angelo Merlino per l’idea, a Rete Clima, Conad, alle forze dell’ordine presenti, all’istituto Agrario del Salerno, ai componenti del terzo Ordine Francescano di Sicilia, alla ditta Vazzano e all’architetto Giovanni Vena". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gangi, nel parco urbano di via Veneto nascerà un bosco: piantati 250 alberi

PalermoToday è in caricamento